Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Somma Vesuviana la Festa della Tammorra


A Somma Vesuviana la Festa della Tammorra
25/06/2012, 10:06

Arriveranno da tutta Italia ed in particolare dalla Puglia , dalla Campania , dalla Toscana , dalla Lombardia, dall’Emilia Romagna per suonare la tammorra e cantare dando vita ad esibizioni libere con voce viva , senza amplificazione. Più di trenta saranno le ore di musica popolare dal vivo e si incomincerà alle ore 18 del 29 Giugno per terminare , con le dovute pause , nel cuore della notte del 1 Luglio. Alla settima edizione della grande kermesse in programma a Somma Vesuviana la protagonista sarà lei : la tammorra , tipico strumento di canto popolare . “Avremo esibizioni completamente libere – ha affermato Giuseppe Iove, pesidente del comitato “Festa della Tammorra” organizzatore dell’evento – e si canterà, si ballerà , si suonerà dando vita ad una vera maratona . Il nostro pensiero andrà anche alle popolazioni dell’Emilia – Romagna colpite dal terremoto. Tutta musica popolare. Attendiamo pulmann dalla Ciociaria , da Bologna, da Bergamo , dalla Toscana , dalla Puglia, da tutta la Campania , in particolare dalla Costiera Amalfitana, dal giuglianese , dal casertano, dall’agro – nocerino - sarnese e con ogni probabilità non mancheranno altre sorprese. Sarà una festa aperta a tutti coloro i quali provenienti da qualsiasi regione d’Italia vorranno venire per ballare , suonare , cantare”. La “Festa della Tammorra” è ormai un evento nazionale. Non solo canto , musica e balli ma si potrà anche imparare a suonare questo affascinane strumento con gli stage in programma al Parco Europa. Il percorso enogastronomico con i prodotti tipici della terra campana e la presenza degli artigiani rappresenteranno un vero e proprio viaggio culturale all’insegna del divertimento. “Rispecchiamo la vecchia tradizione musicale – ha proseguito Iove – valorizzando la voce viva. L’intento è quello di continuare a rendere ancora attuale la cultura della Tammurriata (suono , canto e ballo con il tamburo) cercando di ricreare la stessa atmosfera che è possibile vivere nelle tradizionali feste popolari dedicate alle 7 Madonne Campane e quindi di divulgare un patrimonio musicale e folklorico estremamente ricco. Inoltre sarà possibile assistere all’esibizione degli allievi delle scuole che nel corso dei precedenti mesi sono stati seguiti e preparati da musicisti della tammorra”. Pronto il maxischermo che darà la possibilità a tutti gli appassionati di poter vedere la finale degli Europei di calcio , nella speranza che ci sia l’Italia. Lo sport e la musica uniscono ed un segnale forte di unità arriva dal canto popolare . “Nelle ultime edizioni abbiamo avuto anche tanti ragazzi provenienti dall’Emilia Romagna – ha continuato Iove – ed esattamente da Bologna . Tutti a Somma Vesuviana per suonare la tammorra e lo facevano così bene al punto tale da sembrare napoletani”. L’evento è stato organizzato con la collaborazione dell’Accademia Vesuviana di Tradizioni Etnostoriche.
Martedì 26 Giugno , ore 11 e 30 , al Museo Etnostorico delle Genti Campane , via Santa Maria a Castello 127 , Somma Vesuviana (NA) conferenza stampa di presentazione alla quale parteciperanno, Ferdinando Allocca , Sindaco di Somma Vesuviana, Giuseppe Iove, Presidente del comitato organizzatore , Biagio Esposito , Presidente dell’Accademia Vesuviana di Tradizioni Etnostoriche , Angelo Calabrese Direttore Scientifico dell’Accademia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©