Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

A Venezia debutta “She was here”


A Venezia debutta “She was here”
07/09/2012, 16:52

In occasione della 69esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia – di cui Lancia è main sponsor per il settimo anno consecutivo – è stato presentato “She was here”, cortometraggio d’autore prodotto da Lancia e scritto e diretto da Gabriele Muccino e prodotto dalla sua casa di produzione Indiana Production.

La proiezione si è svolta ieri sera al Lancia Café - l'esclusivo spazio d'incontro allestito nell'area piscina prospiciente il mare dell'Hotel Excelsior al Lido di Venezia – alla presenza del regista Gabriele Muccino, degli attori Francesco Scianna e Lidia Vitale, di Antonio Barbera, presidente della Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia, e di Olivier Francois, responsabile Marketing del gruppo Fiat-Chrysler.

Protagonisti dell’opera sono l’attore siciliano Francesco Scianna, già protagonista del film “Baaria” di Giuseppe Tornatore, e la giovane attrice emergente Helena Mattsson, arrivata dagli Stati Uniti per essere diretta da Gabriele Muccino. Insieme a loro sul set le nuove vetture Lancia, Thema e Flavia, eleganti “primedonne” e degne rappresentanti di una casa automobilistica che da oltre un secolo sfila con disinvoltura e classe sulle strade d’Europa.  

Ispirato alle magiche atmosfere delle notti romane degli anni 50 e 60, il cortometraggio d’autore narra le vicende amorose del giornalista Roberto, interpretato da Francesco Scianna, e del suo primo grande amore: la diva americana Hilary Harris, interpretata da Helena Mattson. Sullo sfondo la bellezza senza tempo di Roma, un set magico e suggestivo dove Gabriele Muccino ha messo in scena la poesia e la leggerezza di una storia d’amore tipicamente italiana.

La star americana e fiamma indimenticata del protagonista arriva a Roma per la prima del suo ultimo film. Dopo un incontro fugace i due si promettono di rincontrarsi l’indomani per iniziare la loro vita insieme, ma Roberto infrangerà questa promessa. Lo ritroviamo solo sul lungomare di Ostia a pensare a ciò che ha appena perso, ma forse non per sempre.

Il cortometraggio d’autore “She was here” è l’ultimo tassello dell’originale progetto di comunicazione Lancia 2012 che porta la firma del famoso regista italiano composto anche da una serie di spot – prodotti da Indiana Production – iniziative sul web e una campagna stampa e outdoor  multi-soggetto con un taglio molto fashion style. Alla base della campagna di comunicazione, ideata dall’agenzia Armando Testa, vi è la rilettura in chiave attuale e contemporanea dell’italian way of life, quella  filosofia di vita che invita ad assaporare ogni momento della propria esistenza con eleganza, creatività, estro e stile tutto italiano.

Con il film “She was here”, quindi, si consolida il forte legame tra Lancia e il mondo del cinema, un rapporto molto stretto come dimostrano sia la partecipazione diretta di alcune sue vetture in pellicole famose - tra queste ricordiamo "I soliti Ignoti" del 1958, "Il sorpasso" del 1962, "Un Uomo e una Donna" del 1966, "Profondo Rosso" del 1975 e "Pour la peau d'un flic" del 1981 - sia il supporto che, dal 2006, il Brand assicura ai principali festival cinematografici, quelli che si distinguono per classe e stile, per importanza e internazionalità. Senza contare le operazioni di product placement delle vetture Lancia in famose pellicole come, ad esempio, la recente partecipazione dei modelli Thema e Delta nel film "To Rome with Love" scritto e diretto da Woody Allen.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©