Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

A Venezia la presentazione del docu film “Io sono Libera”


A Venezia la presentazione del docu film “Io sono Libera”
30/08/2012, 12:54

Sabato 1 settembre, alle ore 17.00, presso lo Spazio Incontri del Venice Film Market/Industry Office della 69. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (Hotel Excelsior, 3° piano – Lido di Venezia) verrà presentato il docu film “Io sono Libera”. Interverranno: Gianluca Pirazzoli, produttore del film, il regista e autore Alessandro Trigona, Daniela Ricci, protagonista femminile, oltre ad esponenti autorevoli di istituzioni ed associazioni di categoria. Il docufilm rappresenta un'anticipazione del film la cui uscita è prevista nel 2013 e del lavoro teatrale di Alessandro Trigona, che ne è autore e regista, con debutto nella prossima stagione invernale. Il progetto vede come protagonisti Daniela Ricci e Mario Focardi oltre a Francesca De Caroli, Matteo Di Stasio, Alberto Di Stasio, Alessandra Cavallari, Mary Poltroni. Tutti professionisti anche se, a parte Alberto Di Stasio, non conosciuti al grande pubblico. La scelta non è casuale perché ciò che maggiormente interessa all'autore e porre l'attenzione della critica non sulle facce, ma sull'argomento di grande attualità e farsi portavoce, verso gli organi competenti, di maggiore attenzione su una realtà che colpisce una gran fetta della popolazione che ne resta vittima inconsapevole. Le musiche, anch’esse originali, sono di Gianluca Pirazzoli e i costumi di Loredana Paletta. Libera è una donna che, dopo la morte del marito, si trova vittima dell'usura e del racket 

delle estorsioni. Dopo un primo cedimento, Libera trova la forza di reagire e di denunciare i suoi aguzzini. Una storia di grande coraggio che pone al centro della vicenda una donna, rappresentando una novità infatti poche sono le storie raccontate che hanno come oggetto l'usura e il racket e che vedono coinvolta la figura femminile. Questa lavoro fa parte di un progetto molto più ampio e complesso che, partendo proprio dal testo teatrale, diventa un film e punta di diamante di una campagna di denuncia del fenomeno dell'usura, in forte espansione, e del racket dell'estorsione. Il docufilm è arricchito dalle interviste a Susanna Camusso (segretario generale CGIL), Lino Busà (presidente SOS Impresa), da esponenti sindacali delle forze dell'ordine del SILP – cgil di Roma/Lazio, Marcello Cozzi (presidente dell'Associazione Libera), e dalle testimonianze delle vittime dell'usura e del racket delle estorsioni. La Questura di Roma ha messo a disposizione una volante con equipaggio in divisa. Il docufilm propone scene del film che verrà girato nel 2013. L'intero progetto e prodotto da Musikè sas e dal gruppo Dogma Mediart srl e vede il sostegno di numerose ed importanti realtà istituzionali e associative che contrastano tali fenomeni criminali come: il SILP-CGL del Lazio (sindacato di Polizia), SOS Impresa, il Sindacato Nazionale Scrittori (CGIL), la Federazione Unitaria Italiana Scrittori, la UIL di Piacenza, Libera Miranese, la Web-TV, Edda Edizioni, e Unika (Accademia di danza, musica, teatro di Bari).

Commenta Stampa
di Ennio Salomone
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia
Spring Breakers sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia