Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Vicenza la nuova Fiera dell'Antiquariato


A Vicenza la nuova Fiera dell'Antiquariato
27/10/2009, 08:10


VICENZA. Nasce una proposta controcorrente, che scommette ancora sull'antiquariato e sulla possibilità che una bella fiera d'antiquariato sia, forse oggi più di ieri, utile a tutti: al pubblico ed agli operatori.
La scommessa è lanciata dalla neonata Associazione Veneta Antiquari e Mercanti d'Arte presieduta da Barbara Cesaro che, per l'occasione, ha trovato un partner molto interessato nella Fiera di Vicenza che metterà a disposizione dal 31 ottobre al l'8 novembre 2009 il più centrale e scenografico dei suoi ampi padiglioni. Ad essere ospitati saranno una settantina di antiquari, il meglio dell'offerta non solo veneta, saranno presenti infatti i più rappresentativi tra gli antiquari veneti e molti altri provenienti da Italia e estero.
L'antiquariato sembra cancellato dalle riviste di interior design? Sembra non fare più tendenza? Gli antiquari veneti non ne sono per nulla convinti e lo affermano sin dal titolo della loro proposta: "MOD'A" che certo sta per Mostra Mercato d'Antiquariato ma che riecheggia, e non è un caso, l'attualità del bel mobile o del gran bel quadro.
Ad organizzare e gestire MOD'A insieme a Fiera di Vicenza è direttamente, infatti, l'Associazione Veneta Antiquari e Mercanti d'Arte, avvalendosi solo, a tutela assoluta del cliente, di alcuni "garanti" di qualità, in modo da proporre opere sicuramente certificate, che abbiano superato il vaglio di esperti esterni di qualità riconosciuta.
Precisa anche la scelta di una mostra intelligentemente slow: la durata di 9 giorni, compresi due fine settimana e un ponte, è stata voluta proprio per consentire al visitatore di soffermarsi sulle proposte, ritornarci, riflettere.
Tra gli obiettivi dell'Associazione: fare di Vicenza una vetrina di livello nazionale presentando il meglio e presentandolo con gusto, cercando di differenziare le tipologie, pur all'interno delle singole specializzazioni.
Cosa vedremo in fiera?
Sono rappresentate tutte le tipologie e persino tutte le epoche dal Medioevo al Decò affinché il visitatore di MOD'A possa approfittare della più ricca proposta per qualità e varietà degli ultimi tempi in Veneto. I pezzi più significativi: una coppia di piatti in maiolica della manifattura novese di Antonibon decorati con gli strumenti musicali (Ferruzzi - Ve), una vera rarità che i collezionisti più esperti sapranno ben apprezzare, porcellane e maioliche saranno esposte anche da una storica galleria di Londra specializzata nel settore (Baza Art), un Trittico di provenienza Nord-europa. Un Legno intagliato policromo e dorato (Antichità All'oratorio BO), un vaso a pancia circolare, decoro di clematide inciso ad acido nei toni del melanzana su un fondo giallo souffle' produzione GALLE' anno 1920 (Art Decoratif - Fiumicino Roma).
Un'ampia selezione di dipinti di varie epoche tra i quali spiccano tra le molte vedute e visioni di Venezia un poetico scorcio della laguna veneziana di Guglielmo Ciardi (Venezia,1842-1917) della Galleria Arte Cesaro- Padova e un'allegra combriccola in partenza per La Festa del Redentore di Antonio Ermolao Paoletti (Venezia 1834-1912) da Phidias Antiques (RE); le scene di genere e di soggetto mitologico sono tra le più apprezzate dai collezionisti come un affascinante dipinto di Giambattista Pittoni che raffigura Venere e Marte presentato da Cecchetto e Prior (Asolo TV) o Selene e Endimione opera di Jacopo Amigoni. Alcune tra le gallerie specializzate in pittura dell'Ottocento di grande tradizione hanno scelto di esporre a MOD'A sicure di partecipare a un importante evento, tra queste Bottegantica di Bologna che espone, tra le altre, opere di Luigi Nono, Fattori e Lancerotto. La padovana Galleria Nuova Arcadia allestisce una mostra monografica dedicata pittore di origine vicentina Angelo Pavan, (Vicenza 1893 - Venezia 1945).
Tappeti e arazzi selezionati da Franco dell'Orto di Venezia, mentre il fascino dell'arte orientale si potrà apprezzare da Lucio Morini di Brescia tra i suoi pezzi spicca un Armadio a due ante in legno laccato rosso e dorato anche sui laterali proveniente dalla Cina, dinastia dei Qing, Imperatore Jiaqing (1790-1820). Gli appassionati di arredi non resteranno delusi dall'ampia proposta degli antiquari di Mod'a che presentano il meglio del loro stock come l'importante trittico completo di cassettone e mobiletti d'accompagno; arte veneziana, periodo Luigi XIV trittico di Allegrini o i trumeau di Valbusa e Zinutti tutte opere di alta ebanisteria costruite con legni di pregio.
MOD'A è senza dubbio mercato antiquariale di qualità ma strettamente correlato alla promozione culturale, sarà infatti esposto un'opera "fuori mercato" per tutto il periodo della manifestazione: Il taccuino di viaggio da Parigi a Venezia di Vincenzo Scamozzi, conservato presso il Museo Civico di Vicenza e restaurato di recente grazie al contributo di Fiera di Vicenza. Uno straordinario documento del viaggio alle sorgenti del gotico compiuto nel 1600 dal grande architetto vicentino, allievo e continuatore del magistero di Andrea Palladio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©