Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Vico Equense si parlerà di mafia alle Axidie con Aprati e Fierro


A Vico Equense si parlerà di mafia alle Axidie con Aprati e Fierro
29/07/2010, 11:07


VICO EQUENSE (Na) - Appuntamento sabato 31 luglio a le Axide per parlare di "Malitalia", un viaggio che parte dalla Sicilia della "borghesia mafiosa" per raccontare storie di viltà e di coraggio. Storie di uomini che fuggono dalla legge e di "cacciatori" sulle loro tracce. Latitanti che vivono come topi nei bunker della Calabria o nei paesini della Sicilia Occidentale. Giovani poliziotti e carabinieri che, per inseguirli, hanno rinunciato ad una vita "normale". Senza gli onori della cronaca o i riflettori mediatici che ne esaltino le gesta o le parole. L'appuntamento si inserisce nella rassegna “Libri sotto le stelle” curata da Angelo Ciaravolo in collaborazione con Carmen Davolo.

Il libro Malitalia di Laura Aprati e Enrico Fierro, edito da Rubettino, vedrà alle 21,00 , insieme con gli autori Corrado Lembo, capo della Procura di S. Maria Capua Vetere e il giornalista Vincenzo Iurillo.

Il allegato al volume un dvd che racconta attraverso le voci di don Luigi Ciotti e Dacia Maraini le storie coi colori, i gesti della quotidianità di una guerra invisibile tra gli onesti e i collusi e compiacenti.


Al termine della serata il pubblico potrà degustare una specialità preparata per l'occasione da Vincenzo Mennella, noto maestro pasticcere di Torre del Greco, membro dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani ,i vini di Grotta del Sole e il limoncello di Villa Massa.

GLI AUTORI

LAURA APRATI, giornalista pubblicista e autrice televisiva. Ha collaborato a trasmissioni di RAI 1 come "Linea Verde" e "Italia che vai" ed è stata autrice, dal 2006, del programma "Sabato e Domenica" di RAI 1 dove si è occupata di cronaca e attualità. Ha prodotto documentari sulle identità territoriali ed è stata finalista al David di Donatello 2009 con "Diario di un curato di montagna" del regista Stefano Saverioni. Ha vinto il premio Internazionale "Pieve di Cadore 2004", con il documentario "Castelbasso tra tradizione e innovazione", e il Premio internazionale "Sicilia madre mediterranea" per "vado a vivere in campagna", realizzato per RAI SAT Gambero Rosso. Si occupa anche di sviluppo e comunicazione territoriale.




ENRICO FIERRO, giornalista. Scrive per "Il Fatto quotidiano", ha collaborato con La Voce della Campania, Dossier Sud, L'Espresso, Epoca. E' stato inviato speciale de «l'Unità». Per la pubblicazione del volume La santa - viaggio nella 'Ndrangheta sconosciuta, assieme a Ruben H. Oliva, ha ricevuto il Premio Globo d'Oro 2007/2008, il Premio Paolo Borsellino 2007 ed il Premio Itaca 2008 promosso dall'associazione universitaria Ulixes. È autore inoltre di Dieci anni di potere e terremoto (1990) e O ministro. La Pomicino story (1991), scritti con Rita Pennarola e Andrea Cinquegrani; E adesso ammazzateci tutti ( 2005). Ammazzati l'onorevole (2007).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©