Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

A Vinalia assaggi di “Calici di stelle”


A Vinalia assaggi di “Calici di stelle”
09/08/2012, 15:33

 E’ una notte attesa. E non solo da chi ama le stelle. E’ la notte magica di San Lorenzo, quella dei mille desideri ed anche degli assaggi di “Calici di stelle”, la manifestazione organizzata sul territorio nazionale in 200 piazze dal Movimento del Turismo del Vino e dall’Associazione Nazionale delle Città del Vino e che coincide sempre con la chiusura di Vinalia, l’affollata rassegna enogastronomica di Guardia Sanframondi, caratteristico borgo del Sannio beneventano.
  Vinalia, realizzata con il contributo della Regione Campania, ha dimostrato ancora una volta una notevole forza aggregatrice, radunando gli amanti del buon bere e non solo, per celebrare una passione comune. E, di certo, saranno in tantissimi anche domani a curiosare nel dedalo di viuzze che dal castello medievale porta nel centro storico. Affascinati dall’idea di brindare tutti insieme, sotto il cielo più stellato dell’anno, in un’atmosfera dove gusto ed allegria camminano per mano e percorrono la stessa strada, con passi scanditi da tanta allegria, balli e musiche coinvolgenti. Questo, e non altro, è “Calici di stelle”, l’evento più desiderato del mondo del vino in estate.
  Domani, quindi, Vinalia ultimo atto. L’eco-festa (sono state usate solo stoviglie in Mater-Bi) prevede gli ultimi assaggi di vini delle cantine presenti e delle diverse bontà che riguardano: oli, formaggi, salumi, miele, carni e un’allettante proposta gastronomica. In vetrina le aziende: Aia dei Colombi, Azienda Agricola Meoli, Cantina del Taburno, Antica Masseria Fosso degli Angeli, Cantina Morone, Cantina sociale di Solopaca, Cantine Sebastianelli, Corte Normanna, De Lucia Vineyards, I Pentri, La Guardiense, Terre Stregate, Vigne di Malies, Vigne Sannite, Vigne Storte, Wartalia, Consorzio di Tutela Vini Samnium, Associazione Aglianico del Taburno, Cantine Guardiesi Unite, Strade del Vino Terre dei Sanniti, AS Carni, Associazione Le Tribù, Azienda agricola Mosè, Bacol, De Nunzio Giovanni, Di Chiara Antonio, Dolcezze del Sannio e Slowbooks.it.
  Le degustazioni professionali, presentate da sommelier dell’AIS (si consiglia la prenotazione al 327 5731997), domani sera riguardano i formaggi con i Passiti; mentre, all’Osteria enoica, si punta su: Tortino di baccalà e funghi con campagnole; Gnocchi al pomodoro, Baccalà fritto con patate fritte e Crostata al limone.
  Ultima opportunità anche per le mostre: “Vinalia incontra Cina, Cina, Cina”, messa su con i lavori di 12 studenti cinesi e tutti realizzati con la volontà di rappresentare l’importanza del binomio Italia - Cina; “La Guardia nei primi ottanta anni del Novecento” e “La lunga guerra – Il Corriere della sera” negli anni 1914 1918, dalla collezione privata del dottor Filippo Pingue; “Itinerari barocchi d’arte e vino in terra sannita” (curata dalla Soprintendenza Beni AAAS di Caserta e Benevento) e, infine, “Gallery evento Clare Galloway”, che presenta un’originale installazione d’arte di Clare Galloway, artista scozzese ormai cittadina guardiese.
   E, sempre domani, il gran finale con la musica live è affidato ai Sancto Ianne (in Piazza Mercato) e A Deep Breath Bifore (in Piazza Fabio Golino).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©