Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Acerra, ampio consenso sulle misure correttive relative ai rilievi della Corte dei Conti


Acerra, ampio consenso sulle misure correttive relative ai rilievi della Corte dei Conti
14/03/2013, 14:51

Ampio consenso sulle misure correttive, relative ai rilievi sollevati della Corte dei Conti sul rendiconto di bilancio 2010, deliberate oggi dal Consiglio comunale di Acerra con 15 voti a favore espressi dalla maggioranza consiliare e 6 astenuti. Il Consiglio ha deliberato di comunicare alla Corte dei Conte - Sezione regionale di controllo per la Campania le misure correttive adottate, vincolandosi alle ulteriori misure necessarie per la tenuta in equilibrio dei conti dell’ente. E’ emerso chiaramente dalla relazione degli uffici e dal parere reso dal Collegio dei Revisori dei Conti che il Comune di Acerra nel 2012 ha già riportato la spesa del personale al di sotto dei valori assoluti del biennio 2008-2009 ed ha ricostituito i valori di cassa.

 

Nell’impegnarsi a trasmettere all’organo di controllo gli ulteriori atti che verranno adottati nei termini di legge, il Consiglio comunale, nel presentare un emendamento alla bozza di delibera sottoposto all’approvazione dell’assise, ha trasmesso vigorosi riscontri documentali, così come richiesti dalla stessa Corte dei Conti relativamente agli anni 2010 e 2011, al fine di consentire da un lato ai dirigenti dell’Ente di valutare e assumere le iniziative di competenze, e dall’altro di permettere alla magistratura contabile di valutare la correttezza dell’azione amministrativa.

 

Il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri ha dichiarato: «Molto si deve fare ma molto è stato fatto. Ho ascoltato in aula da parte dell’opposizione interventi che esprimono giudizi ingenerosi e anticipano sentenze che allo stato non sono giustificate. Così come già dimostrato nel 2012 l’Amministrazione della città di Acerra ha già alzato l’asticella rispetto al dovere di essere rigorosi nel rispetto delle sempre più stringenti norme che riguardano la finanza pubblica al fine di qualificare la spesa, migliorando i servizi resi alla città, con l’obiettivo, riducendo gli sprechi, di abbassare la pressione fiscale nel medio e lungo periodo». Il primo cittadino Lettieri ha ancora  sottolineato: «Con la deliberazione assunta dal Consiglio comunale di oggi si chiude una prima fase di risanamento economico e di riequilibrio tra le diverse responsabilità del sistema di governo dovendoci tutti impegnare ora per costruire le condizioni di sviluppo economico e sociale  della nostra comunità mettendo mano alla definitiva approvazione degli strumenti urbanistici che dovranno governare il corretto sviluppo del territorio e rendere competitiva per il tessuto imprenditoriale, locale e non, la città di Acerra».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©