Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Zavoli blocca la censura ai talk show

Agcom: TG1 e TG4 troppo a favore del governo

Ieri alle 20 su TG1 non una parola sulla bagarre alla Camera


Agcom: TG1 e TG4 troppo a favore del governo
31/03/2011, 09:03

ROMA - Brutte notizie per i TG berlusconiani: TG1 e TG4 devono fare informazione, e non parlare solo ed esclusivamente del governo, come sono soliti fare. E lo stesso vale per Studio Aperto. Questo un vero e proprio ultimatum dell'Agcom nei confronti dei TG esasperatamente filo-berlusconiani. Nell'edizione del TG4 delle 19 Emilio Fede ha detto che ci "proverà". Invece il TG1 ha già dimostrato che dell'invito dell'Agcom non interessa nulla: nella puntata di ieri alle 20, non una parola nei titoli su ciò che è successo in Aula a Montecitorio (strappo costituzionale, insulti, La Russa che ha mandato a fare in c... Fini, ecc.); mentre invece riflettori in piena luce sul viaggio a Lampedusa di Silvio Berlusconi.
Contemporaneamente dal Presidente della Rai Sergio Zavoli arriva uno stop al tentativo di censura, che il Pdl e la Lega vogliono adottare anche quest'anno, nei confronti dei talk show, equiparandoli a tribune politiche e mettendoli di fronte alla scelta se chiudere - come fecero l'anno scorso - per il periodo della campagna elettorale oppure trasformarsi in ingestibili e noiose tribune elettorali. Zavoli ha bloccato gli emendamenti presentati dalla maggioranza, considerati inammissibili, in quanto ci sono le sentenze del Tar che stabiliscono la differenza che esiste tra i talk show e le tribune elettorali e che non è possibile applicare le stesse regole ad entrambi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©