Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Agnese Ginocchio alla 50° ed.ne della Perugia Assisi


Agnese Ginocchio alla 50° ed.ne della Perugia Assisi
30/09/2011, 13:09

Assisi(Pg)- "CAMBIARE, c'é bisogno di CAMBIARE la nostra non é civiltà! Lontano da palchi e da riflettori, il nostro teatro é stata la strada a contatto con i marcianti. "Tre lunghe ed ininterrotte ore accompagnate dalla forza di Madre Pace che ci ha sorrette e dai riflettori di Fratello Sole che ci ha illuminate per cantarlo e per gridarlo a tutti i passanti della Marcia". "Agnese Ginocchio" cantautrice per la Pace e la Nonviolenza (di origine casertana) e l'amica "Isabella Horn" attivista e poeta della "Fucina per la Nonviolenza" (Movimento Nonviolento sezione fiorentina) "Isabella HORN" di Firenze si sono esibite in piazza S. Maria degli Angeli, proprio di fronte allo stand del Movimento Nonviolento, per rendere omaggio al 50° della Marcia della Pace che fu ideata da Aldo Capitini, apostolo laico che ha scritto una pagina importante della storia della Nonviolenza in Italia. La Perugia-Assisi quindi, non ha valore per le passarelle mediatiche dei politici di turno, o per i discorsi impostati sia all'inizio che alla fine della manifestazione, ma per le centinaia di migliaia di piedi che hanno camminato, guidati da cuori e menti. La Marcia per la Pace ha acquistato valore anche per quella quasi " invisibile " parte mischiata nella grande platea dei marcianti, di " Artisti per la Pace", ci riferiamo non a quelli che all'occorrenza si dichiarano per la Pace, ma a quelli che ai grossi palchi con amplificazione, luci ed effetti speciali, hanno preferito come palcoscenico la strada e i propri strumenti scarni: la voce, la chitarra, uno stereo ed un megafono..esattamente come 50 anni fa fu per Aldo Capitini con la prima Marcia....per lanciare l' unico messaggio di impegno per la Pace e la Nonviolenza, un' impegno che va ben oltre le parole perché intessuto in scelte di vita e azioni quotidiane...."Cambiare, c'é bisogno di cambiare la nostra non é civiltà! - hanno ripetuto le artiste attiviste "Ginocchio" e la " Horn "durante i loro interventi- Tre lunghe ore sotto il sole per cantarlo e per gridarlo a tutti i passanti della Marcia. "L'impegno per la Pace- hanno ripetuto le artiste- é fondato sull'azione nonviolenta che é lotta quotidiana ad ogni forma di ingiustizia....". E' stato bello vedere tantissima gente di tutte le categorie: giovani, famiglie con i loro bimbi in passeggino, o con i loro cagnolini che esibivano in mostra la Bandiera della Pace, ed ancora tante associazioni di volontariato, quel "volontariato" che diventa scelta fondamentale, decisiva, educativa e formativa per i giovani affinché imparino a fare la differenza tra vivere e vivere...Tutti scesi tutti in piazza per manifestare la propria idea di Pace. Infine é le artiste per la Pace e la Nonviolenza Ginocchio e Horn, hanno lanciato a tutti i marcianti che ivi passavano, in particolare ai giovani, il messaggio educativo di impegno per la Pace tanto necessario da diffondere in tutti gli ambienti (scuole, piazze, manifestazioni..)... "perché sapevamo - ha riferito Agnese Ginocchio- "che questo momento rappresentava l'occasione giusta per farlo conoscere a tutti, visto che i mezzi di comunicazione e i giornali hanno interesse a diffondere solo "pagliacciate e teatrini politici" da disinformazione...Durante la performance artistica delle due artiste attiviste, é stato ricordata in particolare da Isabella Horn della Fucina per la Nonviolenza (sezione fiorentina) la figura del grande Aldo Capitini ed inoltre un pensiero da parte di Agnese Ginocchio anche per il giovane volontario "Angelo Frammartino", martire per la Pace, come modello per la gioventù di oggi che non riesce a trovare dei validi punti di riferimento ne forti ideali a cui ispirarsi...Il motto di Angelo Frammartino era: "Fare l'Amore con la nonviolenza per partorire la Pace dal grembo della società". La cantautrice per la Pace rivolgerndosi ai giovani ha lanciato la provocazione. "Ci domandiamo se i nostri giovani oggi siano capaci di arrivare a pensare a tanto?" . Ed ancora: "Siate operatori di Pace non solo oggi ma in ogni giorno della vita, testimoniate con l'esempio la scelta di Pace. L'impegno pe rla Pace é decisivo per salvare la vostra vita, i vostri sogni ed il futuro dell'umanità". Per chi ha partecipato all'esperienza di domenica potrà senz'altro dire un giorno: " Io c'ero..".Insieme abbiano scritto un'altra pagina della storia nel 50° dell'anniversario della prima Marcia per la Pace e nel 50° della nascita del Movimento fondato da Aldo Capitini ideatore della Marcia Perugia Assisi, grande Apostolo laico che ha segnato la storia della Nonviolenza in Italia. "Sono stata felice - ha concluso Agnese Ginocchio- di avere visto partecipare anche alcuni amici della mia zona di origine ( "Grippo Escursionisti el Matese" Piedimonte Matese-Caserta), da me salutati pubblicamente ( particolare presente anche nel video), dopo essersi fermati ad ascoltarmi e a salutarmi felici di avermi e di averci incontrate. Un sentito ringraziamento anche al Movimento Nonviolento per la disponibilità e l'attenzione mostrata".

-Per maggiori info e per contattare la cantautrice e Testimonial per la Pace e la Nonviolenza Agnese Ginocchio con l'artista attivista e poeta Isabella Horn del Movimento Nonviolento, per incontri di testimonianza sulle tematiche educative della Pace (musica per la Pace, attivismo, educazione alla Pace, istruzione, educazione, storia, scuola, legalità, sociale, impegno civile, azione nonviolenta etc..), info: www.agneseginocchio.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©