Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Agropoli contro la pena di morte


Agropoli contro la pena di morte
14/11/2012, 10:13

Anche il Comune di Agropoli aderisce alla «Giornata internazionale delle Città per la Vita– Città contro la pena di morte (Cities for Life – www.citiesforlife.net)», promossa dalla Comunità di Sant’Egidio (www.santegidio.org), che sarà celebrata il prossimo 30 novembre.

 

«L’adesione all’iniziativa promossa dalla Comunità di Sant’Egidio con il sostegno dell’Anci – afferma il sindaco di Agropoli Franco Alfieri – è un atto dovuto e un’occasione per ribadire la contrarietà della nostra città ad ogni forma di violazione della dignità personale ed umana».

 

Ad Agropoli è stato individuato il Castello Angioino Aragonese quale monumento simbolo da dedicare all’iniziativa: dal 28 al 30 novembre sarà illuminato in «modo speciale».

 

«Con la sua adesione – spiega l’assessore alle politiche per l’identità culturale, Francesco Crispino - la città di Agropoli sarà inclusa nella Lista d’onore delle città impegnate a sostenere “Cities for life” e che considerano la rinuncia alla pena di morte un passaggio rilevante nella direzione di una nuova coscienza a livello mondiale».

 

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, dal 2007, con ripetuti appelli, ha invitato a una moratoria universale, in vista di una definitiva abolizione della pena capitale.

 

La Giornata Internazionaledelle Città perla Vita-Cittàcontrola Penadi Morte si celebra ogni anno il 30 novembre, in occasione dell’anniversario della prima abolizione della pena capitale ad opera di uno Stato, il Granducato di Toscana, avvenuta il 30 novembre del 1786

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©