Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Agropoli e Paestum su Gambero Rosso e Qui Touring


Agropoli e Paestum su Gambero Rosso e Qui Touring
05/05/2011, 11:05

Una pubblicità raffigurante le bellezze del territorio ed un invito a scegliere Paestum ed Agropoli come meta di vacanza è quella che tutti i lettori troveranno all'interno del numero di maggio dei mensili Gambero Rosso e Qui Touring. E' questa un'altra delle iniziative congiunte delle amministrazioni comunali di Agropoli e Capaccio che ricade in un programma ampio di strategie per la promozione e valorizzazione del comparto turistico.

Il Gambero Rosso è la più importante rivista rivolta ad appassionati gourmet mentre Qui Touring è il magazine ufficiale del Touring Club, la rivista che si occupa di turismo più letta d'Italia.

Sono state scelte queste due importanti riviste e lo stesso mese di uscita al fine di avere una buona copertura in termini di visibilità rispetto ad un pubblico già sensibile alle tematiche della vacanza culturale ed enogastronomica in un periodo in cui si decide la destinazione della propria vacanza estiva o di un week end di primavera.

«Si rafforza la sinergia tra Agropoli e Paestum per la promozione del comparto turistico – afferma il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri – Il progetto Percorsi Culturali ed Enogastronomici, che in questi mesi si è sviluppato con diverse iniziative, oggi trova visibilità e spazio su due prestigiose ed autorevoli riviste con un sicuro ritorno di immagine per il territorio e le sue bellezze».

«Promuovere adeguatamente le nostre peculiarità culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche – aggiunge il sindaco di Capaccio Paestum, Pasquale Marino – è un fattore determinante per incrementare flussi turistici di qualità nei nostri territori, con annesso beneficio delle attività ricettive, ristorative e del terziario che alimentano l’economia locale. Paestum ed Agropoli, a braccetto, rappresentano un binomio di grande attrattiva, sotto tutti i punti di vista».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©