Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

AL POMPEILAB ASHRAM UN CONCERTO DA NON PERDERE


AL  POMPEILAB ASHRAM UN CONCERTO DA NON PERDERE
30/09/2008, 08:09

Grandi maestri della musica, che con i loro suoni ci culleranno nel giardino della nostra mente, la loro sinfonia ci farà vagare nelle fresche brughiere inglesi.

Che sia la strumentale Maria and the violin’s string o la cantata Forever at your mercy, gli Ashram ci regaleranno delle grandissime emozioni.
Appuntamento da non perdere con questo trio che nascono nel Maggio '97 da un progetto di Sergio Panarella e Luigi Rubino, inizialmente come duo di voce e pianoforte. Con la prima demo, For my sun, nel maggio del '99, si avvalgono delle sonorità profonde del violino di Edo Notarloberti (già ospite al Pompeilab con i Corde Oblique nel luglio 2008) definendo la linea musicale che oggi li caratterizza, creando negli anni musica di forte ispirazione, dai tocchi classici, malinconici e imponenti.
Con Bach come primo punto di riferimento, i componenti del trio napoletano Ashram, impeccabili dal punto di vista tecnico, regalano musica di forte impatto emozionale, estremamente sentita e spirituale.

LINE UP:
Sergio Panarella - Voce;
Luigi Rubino - Piano;
Alfredo Notarloberti – Violino

www.myspace.com/ashramita
 
Pompeilab è un progetto nato da un’idea delle associazioni “Catello Cesarano” e “Fuoco a Babilonia” e realizzato in collaborazione con il comune di Pompei. Si tratta di un’iniziativa tesa al recupero dell’area dell’ex depuratore del fiume Sarno, versante da anni in uno stato di assoluto abbandono e degrado, attraverso l’apertura di laboratori, sportelli, e l’organizzazione di eventi artistico - culturali.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©