Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Al Centro Fieristico “Fiere della Campania” arriva Mondo Aglianico


Al Centro Fieristico “Fiere della Campania” arriva Mondo Aglianico
20/11/2012, 11:56

Dal 13 al 17 dicembre, cinque giorni dedicati all’autoctono locale, base del pregiato Taurasi. Fervono i preparativi per “Mondo Aglianico” l’ultimo evento in programma per il 2012 presso il Centro Fieristico “Fiere della Campania”, sito in Ariano Irpino. Dopola Fiera Nazionale “Sud con Gusto”,la Fiera Internazionale “Mac Legno Sud” e le Fiere Regionali “Fiera Campionaria” ed “Energy Sud”, la struttura, realizzata dalla Comunità Montana dell’Ufita e gestita da Fiere e Congressi, si prepara ad ospitare, dal 13 al 17 dicembre, una nuova manifestazione di respiro nazionale, dedicata ad uno dei prodotti simbolo del territorio irpino: il vino Aglianico. Si tratta di un prodotto derivante da un vitigno la cui introduzione in Italia è attribuita ai Greci, tant’è che l'ipotesi più accreditata presso gli studiosi vuole che il nome derivi dall’espressione Vitis Hellenica. Il vitigno, la cui presenza nella nostra Penisola è tanto antica da far si che esso venga considerato  autoctono, si diffuse soprattutto in Campania e in Basilicata, ma anche in aree della Puglia e del Molise. In Irpinia, dove il terreno è ricco di materiali vulcanici dovuti ad antichissime eruzioni, e la felice combinazione con il clima permette una maturazione graduale e una vendemmia più tarda delle uve, il vino Aglianico ha raggiunto vette di eccellenza, dando origine al pregiato Taurasi, prima DOCG del Sud Italia. In un contesto socio-culturale in cui i consumi sono sempre più orientati verso la riscoperta delle produzioni tipiche, capaci di appagare non solo con i loro sapori e odori, ma anche di incuriosire e affascinare con la loro storia, il vino assume un ruolo di primo piano, poiché è il prodotto cui per antonomasia sono legate antiche tradizioni, riti e metodi di produzione rimasti immutati nel tempo. L’Aglianico è un vino che racconta tutto ciò, tramite privilegiato attraverso cui scoprire l’identità di un territorio, come quello irpino, capace ancora di sorprendere e meravigliare. Da questa consapevolezza nasce la volontà di creare un evento dedicato a un prodotto dall’illustre passato e dal promettente futuro, che sarà possibile degustare e apprezzare presso gli stand presenti nell’area espositiva. Diverse le aziende che hanno già scelto di partecipare all’evento che ospiterà anche le altre tipologie enologiche tipiche del territorio irpino, il Fiano di Avellino e il Greco di Tufo, ma anche olio, prodotti tipici e proposte dedicate al turismo enogastronomico. Per le aziende che lo desiderano è ancora possibile prenotare uno stand presso lo spazio espositivo. “Mondo Aglianico” si svolgerà in contemporanea alla fiera “Carte in Tavola”, dedicata all’editoria specializzata e non e alla fiera “Irpinia produce” dedicata alle produzioni artigianali tipiche. Durante l’evento, che sarà accessibile al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 21.00, oltre che alle degustazioni, sarà possibile partecipare a momenti culturali e di intrattenimento, oltre che ai consueti appuntamenti di confronto, approfondimento e formazione, grazie anche alla presenza di istituti scolastici specializzati. Una cinque giorni da non perdere per vivere un’esperienza che coinvolgerà non solo il gusto e l’olfatto, ma tutti e cinque i sensi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©