Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Al festival delle identita' a Roma verra' presentato il progetto "io sono libera"


Al festival delle identita' a Roma verra' presentato il progetto 'io sono libera'
15/10/2012, 16:18

Mercoledì 17 ottobre, alle ore 9.30, presso il Cinema Trevi (Vicolo del Puttarello, 25) a Roma al Festival delle Identità, iniziativa promossa dal presidente Irene Pivetti, sarà presente Alessandro Trigona, regista e autore del docufilm "Io sono Libera" per esporre il progetto e verranno proiettati frammenti del docufilm "Io sono Libera", realizzato nell'estate scorsa e presentato già durante la 69. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Venice Film Market/Industry Office. All'incontro parteciperanno, oltre ad Alessandro Trigona, Daniela Ricci, protagonista femminile; Mario Focardi, protagonista maschile, la piccola Francesca Occhipinti, per la prima volta sullo schermo, il maestro Gianluca Pirazzoli, autore della colonna sonora e la costumista Loredana Paletta.

Il docufilm rappresenta un'anticipazione del film la cui uscita è prevista nel 2013 e del lavoro teatrale di Alessandro Trigona con debutto nella prossima stagione invernale. Libera è una donna che, dopo la morte del marito, si trova vittima dell'usura e del racket delle estorsioni. Dopo un primo cedimento, Libera trova la forza di reagire e di denunciare i suoi aguzzini. Una storia di grande coraggio che pone al centro della vicenda una donna, rappresentando una novità infatti poche sono le storie raccontate che hanno come oggetto l'usura e il racket e che vedono coinvolta la figura femminile. Il docufilm è un progetto molto più ampio e complesso che, partendo proprio dal testo teatrale, vuole diventare film e punta di diamante di una campagna di denuncia del fenomeno dell'usura, in forte espansione, e del racket dell'estorsione.
L'intero progetto, che ha già ricevuto gli apprezzamenti e pieno consenso del dottor Giancarlo Trevisone, Commissario straordinario al Governo per le iniziative antiracket ed antiusura e di Susanna Camusso (segretario generale CGIL) è prodotto da Musikè sas e dal gruppo Dogma Mediart srl e vede anche il sostegno di numerose ed importanti realtà istituzionali e associative che contrastano tali fenomeni criminali come: il SILP-CGL del Lazio (sindacato di Polizia), SOS Impresa, il Sindacato Nazionale Scrittori (CGIL), la Federazione Unitaria Italiana Scrittori, la UIL di Piacenza, Libera Miranese, la Web-TV, Edda Edizioni, Unika (Accademia di danza, musica, teatro di Bari).
L'attività di consolidamento, rafforzamento e realizzazione dell'iniziativa “Io sono Libera” continua perchè ciò che si vuole realizzare non è solo un film, uno spettacolo teatrale, ma, attraverso l'attività artistica, sensibilizzare continuamente l'opinione pubblica su una tematica, quale quella dell'usura e dell'estorsione, che non è più solo questione di ordine pubblico, ma sociale e, in quanto tale, devastante.

Commenta Stampa
di Ennio Salomone
Riproduzione riservata ©