Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Nella sua opera “la voce universale di grande poesia”

Al francese Bonnefoy va il premio Viareggio Versilia


Al francese Bonnefoy va il premio Viareggio Versilia
14/07/2011, 12:07

Il Premio Internazionale Viareggio-Versilia, assegnato ogni anno in concomitanza con il Premio letterario Viareggio-Repaci ad una personalità di fama mondiale, che abbia speso la vita per la cultura, l’intesa tra i popoli, il progresso sociale, la pace, è stato attribuito quest’anno a Yves Bonnefoy. Nell’opera e nelle azioni del poeta francese, nato a Tours nel 1923, la Giuria unanime ha riconosciuto l’aderenza alle caratteristiche statutarie, volute da Leonida Repaci, nella convinzione “che la voce universale di una grande poesia sia il più efficace veicolo d’intesa, di elevazione, di fratellanza e di pace tra le genti”. Il nome di Yves Bonnefoy verrà quindi iscritto nell’Albo d’Oro di un premio che già comprende Mario Vargas Llosa, Abram Yehoshua, Jean Daniel, Mario Luzi, Alberto Moravia, Norberto Bobbio, Guenther Grass, Pablo Neruda e tanti altri che, come loro, hanno contribuito al progresso letterario e civile della società umana. La premiazione avverrà durante la Cena di Gala al Bagno Balena di Viareggio venerdì 26 agosto nell’ambito dell’82/a edizione del Premio Viareggio-Repaci per l’assegnazione dei premi ai libri vincitori nelle sezioni Narrativa, Poesia e Saggistica.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©