Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Una passeggiata onirica in tempo di peste

Al Nuovo Teatro Nuovo è di scena “Gentil sorella, rimanda lo voler tuo”

Scritto, diretto e recitato da Marco Mario de Notaris

Al Nuovo Teatro Nuovo è di scena “Gentil sorella, rimanda lo voler tuo”
03/02/2012, 16:02



A partire da questa sera alle 20,30 e fino a domenica 5 febbraio alle ore 18,00 il Nuovo Teatro Nuovo di Salita Montecalvario aprirà il sipario allo spettacolo “Gentil sorella, rimanda lo voler tuo”. Marco Mario de Notaris, passando attraverso il periodo della peste, interpreterà un singolare trovatore che stringe un patto con la Morte e si offre come vittima per salvare le vite di una intera locanda prossima a subire il tocco della Vecchia Signora. Dovrà però risollevare gli animi degli avventori prima di sacrificarsi ( i testi sono tratti dalla migliore letteratura medievale: Rustico Filippi, Dante Alighieri, Cecco Angiolieri, Guittone d'Arezzo, Folgore da san Gimignano, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, citazioni estratte da Woody Allen, Ingmar Bergman, Jacques Le Goff, Johan Huizinga) altrimenti la Peste continuerà per altri anni ancora. Tra sonetti toscani e sirventesi, tra motti e tenzoni, racconti di rivoluzioni e carestie, il trovatore incontrerà la morte nel pieno della vita, permettendo alla vita dei poveri diavoli rintanati nella sperduta locanda, di proseguire oltre la peste. Senza alcun legame filologico o scientifico, si tenterà di ricostruire, attraverso il racconto e l’invenzione di personaggi, l’ultima giornata del peggior trovatore del mondo, il più disadattato e svogliato, che difenderà, per salvare il mondo, la poesia comica. Scene e costumi sono di Peppe Cirillo, luci, pile e torce di Francesca Amitrano, suoni e rumori di Davide Mastropaolo, voci off e animali strani di Andrea Contaldo e Marco Mario de Notaris.

Per info e prenotazioni 081/4976267

 

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©