Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Al Palazzo Reale di Napoli: "Moti multimediali"


Al Palazzo Reale di Napoli: 'Moti multimediali'
05/12/2011, 14:12

Alle 11 il terzo dei quattro incontri con Luigi Mascilli Migliorini e Luca Milan a Palazzo Reale per raccontare al pubblico attraverso la multimedialità il ruolo di Napoli e del Mezzogiorno per la causa unitaria

Apertura straordinaria della mostra "Da Sud. Le radici meridionali dell’unità nazionale" inaugurata il 30 settembre al Palazzo Reale di Napoli dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano


"Moti multimediali. Il Risorgimento diversamente narrato": questo è il titolo del dibattito che sarà tenuto dallo storico Luigi Mascilli Migliorini e dall’architetto Luca Milan all’interno del terzo appuntamento del ciclo di incontri che ha come protagonista il ruolo di Napoli del Mezzogiorno per l’Unità d’Italia.

L’evento si svolgerà giovedi 8 Dicembre dalle 11 nella Sala Accoglienza di Palazzo Reale (entrata da Piazza Trieste e Trento).

L’occasione è data dall’apertura straordinaria della mostra "Da Sud. Le radici meridionali dell’unità nazionale"; l’esposizione inserita nel programma ufficiale delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è stata promossa dall'Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il 150° dell’Unità d’Italia, dalla Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, artistici e etnoantropologici per Napoli e Provincia, insieme alla Prefettura di Napoli, il Comune di Napoli e la Fondazione Valenzi.

Nel corso della mattinata l’ideatore e coordinatore del progetto allestitivo Luca Milan insieme al curatore della mostra Luigi Mascilli Migliorini, analizzeranno e narreranno il Risorgimento visto dal Mezzogiorno d’Italia attraverso le installazioni multimediali progettate per l’esposizione.

A seguire saranno gli stessi relatori ad accompagnare il pubblico attraverso la mostra, visitabile gratuitamente, allestita nell’ambulacro dell’Appartamento storico e inaugurata il 30 Settembre dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

"Grazie all'utilizzo integrato e intelligente delle nuove tecnologie multimediali – dichiara Luca Milan - la Mostra "Da sud" riesce letteralmente a raccontare la storia, permettendo allo spettatore di entrare nel vissuto dei personaggi che l'hanno abitata, catapultandolo in un'altra dimensione spazio temporale: la Napoli del 1800. Un percorso guidato nei luoghi e tra i volti del risorgimento. Per un viaggio tra moti multimediali e progettazioni rivoluzionarie".

L’iniziativa dell’8 Dicembre sarà replicata per l’ultimo appuntamento del ciclo "Da Sud. Quattro appuntamenti con i curatori" in programma per l’apertura serale di martedi 27 Dicembre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©