Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Al Planetario la presentazione della prima edizione del Premio Futurando


Al Planetario la presentazione della prima edizione del Premio Futurando
22/05/2013, 16:02

Giovedì 23 maggio 2013, alle ore 21.00, presso il Planetario e Museo Astronomico (Via G. Agnelli, 10) di Roma  si terrà la Prima Edizione del “Premio Futurando” per il teatro sul tema della fantascienza in occasione della Seconda edizione della Rassegna Teatrale “Futurando” che verrà inaugurata, sempre a Roma, il prossimo novembre. Il Premio nasce da un'idea di Virginia Barrett e Vittorio Pavoncello ed è organizzato dall'Associazione Nashira, in collaborazione con il movimento SPAMART.

 

Da quest'anno la rassegna Futurando si arricchisce di un premio e durante la serata verrà presentata la giuria composta da: Giangiacomo Gandolfi, curatore scientifico del Planetario; Vincenzo Vomero, direttore Musei Scientifici di Roma Capitale; Laura De Luca, giornalista e autrice; Donatella Orecchia, ricercatrice Storia del Teatro dell'Università Torvergata di Roma; Massimo Napoli, attore; Vittorio Pavoncello, regista e autore; Alessandra Fagioli, autrice e critica; Enrico Bernard, autore, regista e giornalista; Pierluigi Odifreddi; Didi Leone, madrina d'eccezione, già giornalista TG5 e conduttrice su Leonardo TV del programma “Piano Nobile”, viaggio alla scoperta delle più belle dimore aristocratiche; che avrà il compito di premiare il miglior testo teatrale a tema tra le tante opere arrivate anche di giovani e promettenti autori.

 

Stelle, pianeti, galassie, marziani ed elementi appartenenti all'evoluzione umana sono i protagonisti dei testi da selezionare. Una novità assoluta per il teatro italiano, una ricerca di suggestioni ed evocazioni legate ad un mondo futuro probabile in cui si muovono personaggi bizzarri o visionari con argomenti innovativi per contenuti ed immagini. Un modo di proporre un teatro insolito, all'interno di un panorama teatrale nazionale sempre più banale e scontato.

 

La serata inaugurale si aprirà con l'esibizione del soprano russo Elena Martemianova con il brano in tema “Beve di notte l'anima mia” su musiche del maestro Riccardo Cimino e versi di Virginia Barrett. Nel foyer del Museo verranno esposte opere di artisti del movimento SPAMLIFE tra cui: Patrizia Pieri, Vittorio Pavoncello, Macbett, Michele De Luca e Carmine Fierimonte. Poesie e letture di Sergio Casini, Danilo Pugnalini, Enomis. A seguire il pubblico verrà accompagnato in varie postazioni all'interno del Museo Astronomico per assistere alle performances di attori e musicisti tra le quali si segnala una scena tratta dal testo teatrale “La scelta di Turing” di Vittorio Pavoncello e un monologo scritto e interpretato da Massimo Napoli dal titolo “L'albero”. Per la musica Davide Alivernini che si esibirà in virtuosimi al clarinetto. Ospite d'eccezione: Kevin Malone, già batterista di Sinead O'Connor in un'originale performance alle percussioni. Per chiudere la serata la proiezione del video “Notturno stellare”, del repertorio del Planetario.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©