Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Al Ravello Festival in scena l'omaggio di Donpasta Giuseppe Verdi


Al Ravello Festival in scena l'omaggio di Donpasta Giuseppe Verdi
29/10/2013, 12:02

RAVELLO - Il Ravello Festival, in ossequio alla trasversalità che connota tutta la sua offerta culturale, venerdì 1 novembre (ore 19) propone al pubblico un viaggio originale nel più classico melodramma italiano, tra degustazioni di vini, immagini di archivio, la musica della Banda di Minori e le parole di Donpasta, ispirate alle opere e alla vita di Giuseppe Verdi.
All’Auditorium Oscar Niemeyer, l’eclettico dj, economista ed appassionato di gastronomia sarà l’istrione di una serata organizzata in collaborazione con l’Enoteca Provinciale di Salerno, che prevede, nella sua ouverture, una degustazione delle opere verdiane o, se si preferisce, un ascolto di vini campani. Subito dopo, Donpasta ripercorrerà, in maniera personale e con la complicità del Premiato Concerto bandistico “Città di Minori”, la storia artistica di Verdi. Ad impreziosire il viaggio attraverso le arie più famose del Cigno di Busseto le voci del soprano, Silvia Sammarco, del tenore,  Tommaso Castello e del baritono, Andrea Macchiarola.
C’è qualcosa di molto attuale nel rapporto tra Verdi e l’Italia. Si può parlare, infatti, di un legame indissolubile tra le arie di Verdi, la saggezza contadina nel fare cibo e vino (entrambi così cari al compositore), e il patrimonio popolare italiano, simbolicamente rappresentato dalla Banda.
Al di là del racconto musicale, la serata offre l’occasione per interrogarsi su quel patrimonio collettivo che rischia di smarrirsi, portando via il senso ultimo dell’opera di Verdi, ossia la sua universalità, il suo essere accessibile a chiunque. www.ravellofestival.com. Per info e prenotazioni 089.858422, boxoffice@ravellofestival.com.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©