Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Al Teatro dell'Opera il Maestro Riccardo Muti dirige "Attila" di Giuseppe Verdi


Al Teatro dell'Opera il Maestro Riccardo Muti dirige 'Attila' di Giuseppe Verdi
03/05/2012, 16:05

Da venerdì 25 maggio, alle 20.30, sulla scena del Teatro dell’Opera torna Verdi con Attila. Sul podio dell’Orchestra dell’Opera di Roma il Maestro Riccardo Muti, raffinatissimo e intenso interprete di tutto il mondo verdiano. Si deve proprio al Maestro Muti, grazie alle sue numerose direzioni di grande successo dell’Attila, la rinascita dell’interesse internazionale su questo sanguigno e “risorgimentale” dramma lirico. La tormentata discesa di Attila in Italia, che culmina in un sogno premonitore e quindi nella sua morte, avrà un nuovo allestimento del Teatro dell’Opera firmato da Pier Luigi Pizzi per la regia, le scene e i costumi. Tra gli interpreti Tatiana Serjan nel ruolo di Odabella, Ildar Abdrazakov nel ruolo di Attila e Nicola Alaimo in quello di Ezio (tre voci già applaudite dal pubblico del Costanzi in Moïse et Pharaon di Rossini e Macbeth di Verdi, sempre sotto la direzione del Maestro Riccardo Muti); Foresto è Jean-François Borras, Uldino è Antonello Ceron, Leone è Luca Dall’Amico. Maestro del Coro del Teatro dell’Opera, Roberto Gabbiani.
L’Attila andato in scena per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia nel 1846, è considerato un archetipo del “melodramma risorgimentale”: dietro il vessillo della riscossa romana contro gli unni invasori le note impetuose di Verdi infiammarono gli animi del pubblico di allora, con un’opera carica di forza e di passione politiche. Ma l’Attila è anche una tappa fondamentale nel percorso musicale del Maestro di Busseto, che attraverso la figura del cupo tiranno destinato a soccombere, apre la strada alla realizzazione verdiana del “dramma musicale”.

Commenta Stampa
di Arianna Piccolo
Riproduzione riservata ©