Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Rosario Ferro omaggia Eduardo Scarpetta

Al Teatro Il Primo è di scena un grande classico: Tre pecore viziose


Al Teatro Il Primo è di scena un grande classico: Tre pecore viziose
02/03/2012, 12:03

A partire da questa sera e fino a domenica 25 marzo, il sipario del teatro Il Primo ai Colli Aminei si aprirà su “Tre pecore viziose”, l’esilarante commedia in tre atti di Eduardo Scarpetta tratta da Le procés Veauradiex di A.N. Hennequin e Delacour. Se è vero che l’Unesco ha calcolato che la lingua napoletana potrebbe scomparire entro la fine del secolo, è vero che ci sono professionisti del teatro che lottano per preservare la tradizione proprio attraverso la preziosità di questo linguaggio. Così Rosario Ferro punta sui giovani talenti, portatori sani di freschezza e custodi gelosi del lessico che, interpreti e cantanti, divulgano nel mondo.
TRE PECORE VIZIOSE, fu una delle pochade francesi che Scarpetta adattò al teatro dialettale moderno, ed è reinterpretata da Rosario Ferro e il suo rinnovato cast attraverso un taglio registico attento al passaggio sottile da modernità a contemporaneità. -Sarebbe anacronistico usare il testo troppo letteralmente, ma è pur vero che l’attore non può recitare con il dialetto che usa tutti i giorni, la musicalità della lingua napoletana va gestita, e giovani attori devono imparare ad usarne le potenzialità.- Le tre pecore viziose sono Fortunato, Camillo e Felice: tutti e tre sposati, se la spassano con delle giovanissime donne, alle quali lasciano credere di essere scapoli… Insomma la storia più vecchia del mondo, scritta da Scarpetta agli inizi del ’900. Farà ancora ridere? In scena con il regista Rosario Ferro, Melania Esposito,Carmine Gambardella, Pino Pino, Diego Sommaripa, Anita Laudando (assistente alla regia)Francesco Luongo,Gianni Martino, Simona Barattolo, Filippo Rossi, Noemi Coppola, Alessandra Bacchilega, Francesca Stizzo.
Rosario Ferro e la Compagnia Bianca Sollazzo, promettono grasse risate e tanto divertimento.

(orario spettacoli: venerdì e sabato ore 21.00, domenica 18.30)



Infoline: 081 592 18 98
info@teatroilprimo.it

 

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©