Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Al Trianon, è aria di Natale con la Nuova compagnia di canto popolare


Al Trianon, è aria di Natale con la Nuova compagnia di canto popolare
13/12/2012, 14:11

 

Al Trianon, domani venerdì 14 e sabato 15 dicembre, sempre alle 21, si respirerà l’aria di Natale con la Nuova compagnia di canto popolare.

Il concerto, intitolato Natale in… Compagnia, racconterà la festività, oltre a riassumere la storia musicale del gruppo.

La Nccp si esibirà in questa formazione: Fausta Vetere, voce e chitarra, Corrado Sfogli, chitarra, chitarra battente, mandola e bouzouki, Gianni Lamagna, voce e chitarra, Carmine Bruno, percussioni, tamburo a cornice e tammorra, Marino Sorrentino, fisarmonica, tromba e flauto, Michele Signore, violino, mandoloncello e lyra pontiaca, Anastasia Cecere, flauti, Pasquale Ziccardi, voce e basso, e Marco Sfogli, chitarra acustica e mandolino.

Napoli è stata sempre una città che ha sentito profondamente il “senso” di queste notti, la magia dell’esoterismo che lega la rinascita della luce alla nascita di Cristo, l’aspettativa del rigenerarsi delle cose. L’aspettativa è legata a ritualità che vengono di nuovo alla luce,che riacquistano valore proprio perché effettuate fra il Natale e l’Epifania, ultimo giorno di festa.

Nel tentativo di ridare corpo e senso a tutto ciò che capitava nelle magiche dodici notti, la Nccp in questo concerto eseguirà brani musicali della tradizionale Cantata dei Pastori, come Quanno nascette ninno, La Santa allegrezza, La canzone di Razzullo e Sarchiapone e Rosa d’argento e rosa d’amore, ma anche titoli sia brani tratti dagli ultimi cd del gruppo, fra i quali, in particolare, Candelora, che ricorda la festività legata in maniera inscindibile al Natale, con l’immagine delle candele che richiama nell’inverno il ritorno alla vita dopo la morte, metafora degli ultimi momenti della vita di Cristo, con la Resurrezione dopo la Passione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©