Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Al via a Caserta il progetto formativo "Scuole al Duel"


Al via a Caserta il progetto formativo 'Scuole al Duel'
24/11/2009, 16:11


CASERTA - La promozione del cinema tra i giovani come momento di crescita culturale. Questo lo spirito del progetto ‘Scuole al Duel’ giunto quest’anno alla decima edizione. Un percorso didattico-formativo destinato alle scuole di ogni ordine e grado che si pone un duplice obiettivo: educare gli studenti alla visione del film e alimentare il dibattito su temi di attualità, storia, politica, costume e società attraverso l’intervento in sala di testimonial d’eccezione. Le pellicole, accuratamente selezionate, saranno infatti seguite da incontri ad hoc con esperti della materia: storici, psicologi, sociologi, ma anche registi, attori, sceneggiatori, costumisti e addetti ai lavori. Particolarmente ricco il calendario dei film in programmazione che, ai successi della passata stagione (Fortapasc di Marco Risi, Il cacciatore di aquiloni di Marc Forster, Nient’altro che noi di Angelo Antonucci) affianca anteprime assolute (è il caso di Dorian Grey di Oliver Parker) e lungometraggi particolarmente apprezzati dal pubblico come Il grande sogno di Michele Placido, Baarìa di Giuseppe Tornatore, 2012 di Roland Emmerich, Barbarossa di Renzo Martinelli. Tra le novità di quest’anno anche l’indizione di un concorso, aperto a tutte le scuole, per misurare la creatività degli studenti e premiare quelli più meritevoli. ‘Forti del largo consenso ricevuto negli anni precedenti e soprattutto della crescita di adesioni registrata – spiega Patrizia Cerasuolo, general manager del Duel Village di Caserta - abbiamo deciso di conferire al progetto, per la stagione 2009-2010, una importanza ancora maggiore perché riteniamo possa rappresentare un momento di grande crescita e condivisione per gli studenti oltre che una valida testimonianza di attività extra-didattica’. Grande attenzione sarà riservata infine ai ceti meno abbienti. Anche quest’anno infatti il Duel Village si accollerà per intero le spese per quegli studenti che non possono sostenere i costi dell’iniziativa, che, oltre al transfer e alla proiezione del film, prevede anche un momento ludico e ricreativo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©