Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Al via gli “incontri” del Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana


Al via gli “incontri” del Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana
21/04/2011, 11:04

Il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana, gestito dalla Soprintendenza BAP (Beni Architettonici e Paesaggistici) di Salerno e Avellino, guidata da Gennaro Miccio, presenta, in chiave divulgativa, la storia di una delle pagine più significative del medioevo salernitano ma si propone anche come luogo di approfondimento e di aggiornamento sugli studi e sui testi. Proseguono, infatti, gli incontri con docenti e studiosi relativi ad argomenti specifici, a carattere filosofico, filologico e storico, sulle opere e sul contesto culturale della Scuola Medica Salernitana. L'iniziativa è patrocinata dalla sezione di Salerno della Società Filosofica Italiana e dal Dipartimento di Scienza del Patrimonio Culturale dell'Università degli Studi di Salerno.

Il 2 maggio il Prorettore dell'Università degli Studi di Salerno, Maria Galante, introdurrà la relazione di Corinna Bottiglieri (Università degli Studi La Sapienza di Roma) sul tema: Matteo Silvatico: verso un'edizione critica delle liber Pandectarum Medicinae.

Il 5 maggio Claudio Azzara (Univerità degli Studi di Salerno) terrà una relazione sul tema Le "altre" storie dei Longobardi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©