Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Al via il XLVIII agosto Corcianese 2012


Al via il  XLVIII agosto Corcianese 2012
30/07/2012, 12:42

Nato nel 1965 per promuovere turisticamente il centro medievale di Corciano, il Festival ha sempre prodotto iniziative artistiche e culturali di alto livello, cercando sempre di adeguarle al contesto storico in cui venivano realizzate, l’intatto tessuto medievale del centro storico di Corciano.

I settori in cui si articola il Festival sono: le arti visive, il teatro, il Concorso Internazionale di Composizione Originale per Banda e i concerti ad esso collegati, gli incontri culturali, le rievocazioni in costume della storia medievale di Corciano.

 

INCONTRI

L’Amministrazione Comunale di Corciano, in collaborazione con la Regione dell’Umbria ha istituito il riconoscimento:

L’UMBRIA DEL CUORE

Unafeliceimmigrazionediartistipoetiarchitettimusicistiattoricantantifotografigiornalisticineastiscrittori

Anche in questa ottava edizione, Corciano darà un riconoscimento a personalità insigni che hanno scelto l’Umbria come loro residenza o come luogo ove rifugiarsi per lavorare, meditare, riposare. Una seconda terra natale che, al posto della prima, è stata scelta e, quindi, è più amata.

L’iniziativa vuol essere una ricognizione su questa “felice immigrazione” che riconferma l’Umbria come terra di serenità e di bellezza, dandole, all’esterno, notorietà e lustro, e, nel contempo, ne promuove l’attività culturale, artistica, scientifica e letteraria.

L’amore per l’Umbria, questo il motivo del titolo “L’Umbria del cuore” viene, da questi incontri corcianesi, dichiarato dalle personalità premiate nell’ambito di incontri in cui un intervistatore chiede i motivi di questa scelta. Ne scaturisce un dialogo, a cui partecipa anche il numeroso pubblico presente, sul rapporto con l’Umbria, ed in cui il personaggio viene invitato a raccontarsi e a presentare, ove possibile, esempi della sua arte o della sua produzione professionale, dando così vita anche a delle performances o a dei veri e propri piccoli spettacoli.

Tra le tante personalità premiate nelle passate edizioni ricordiamo: Antonio Lubrano, Gae Aulenti, Simona Marchini, Salvatore Sciarrino, Adriana Asti, Lindsey Kemp, Luca Ronconi, Angese, Andrea Pezzi, Ellen Stewart (La MaMa), Giuseppe Cerasa, Jacopo Fo, Ritanna Armeni, Dario Cassini, Mogol, Ernesto Galli della Loggia, Pupi Avati, Agela Hewitt, Gerardo Greco, Gianni Dessì, Peter Stein, Maddalena Crippa, Giuseppe Gallo, Beverly Pepper, Margherita Granbassi, Enzo Nucci, Vincenzo Cerami, Renato Brunetta, Stefano Di Stasio.

 

 

 

SETTORE ARTI VISIVE

Mostra

FRANCO VENANTI – DECLINAZIONI DEL POTERE

4 agosto – 2 settembre 2012

Corciano, Museo di San Francesco

Il settore arti visive del Corciano Festival 2012 presenta quest’anno nella Chiesa Museo di San Francesco Franco Venanti, uno dei fondatori dell’Agosto corcianese nel lontano 1965. Artista noto a livello nazionale per le atmosfere da Belle Epoque, popolate di donne fatali, ma anche per le denunce ironiche contro ogni forma di sopraffazione e contro il degrado ambientale, verrà presentato con una selezione di una venticinquina di dipinti che spaziano dagli anni Sessanta ad oggi. Con la mostra dal titolo “Franco Venanti - declinazioni del potere”, si potrà leggere l’ampia gamma di specificazioni con le quali l’artista perugino individua il potere: quello femminile, quello militare, l’ecclesiastico, ovviamente quello politico. Un itinerario realizzato per cicli che si conclude con un trittico nel quale l’artista evoca quasi una contestazione totale in una sorta d’entropia. Venanti è anche un noto promotore culturale, scrittore e grande collezionista di oggetti d’arte. 

La mostra sarà allestita nella chiesa di San Francesco,  curata da Massimo Duranti e Antonio Carlo Ponti, si inaugurerà il 4 agosto e rimarrà aperta fino al 2 settembre a ingresso gratuito e  sarà corredata da un catalogo di 76 pagg. a colori della EFFE Fabrizio Fabbri Editore Perugia.

 

Accanto alla mostra nella Chiesa di San Francesco continua “Memorandum”, un contenitore dedicato all’omaggio a tre artisti umbri  scomparsi, con altrettante mostre articolate nel borgo medievale. Quest’anno  verranno presentati Edgardo Abbozzo (Perugia, 1937-2004), Afranio Metelli (Pissignano di Campello sul Clitunno, 1924 – 2011), Livio Orazio Valentini (San Venanzo, 1920 – Orvieto, 2008), tre astrattisti del Secondo Novecento attivi fra pittura, scultura e installazioni, che hanno avuto notorietà internazionale. Le mostre verranno allestite nell’Antiquarium e  nelle sale dell’Antico mulino del  Palazzo comunale, rimarranno aperte dal 4 agosto al 2 settembre 2012, ingresso gratuito, e saranno corredate da un catalogo di 64 pagg. a colori della stessa EFFE Fabrizio Fabbri Editore Perugia.

 

PREMIO CORCIANO DI PITTURA, SCULTURA E FOTOGRAFIA

Il Corciano Festival, infine, ripropone il PREMIO CORCIANO DI PITTURA-SCULTURA-FOTOGRAFIA.

Il concorso quest’anno ha per tema il concetto d’Europa visto dai giovani artisti, in relazione al riconoscimento che il Comune di Corciano ha ricevuto dal Consiglio d’Europa, il “Prix de l’Europe”. Confermandosi il gradimento della formula, aperta a tutti i linguaggi, anche fotografici, il concorso è  riservato ai giovani sotto i 35 anni che risiedono, studiano o operano in Umbria ed è aperto ai giovani delle  città gemellate con il Comune di Corciano: Pentling (Germania), Civrieux d’Azergues (Francia), Libiaz (Polonia). Fra tutti i richiedenti  che entro l’8 luglio 2012  presenteranno  la domanda (il bando è visibile sul sito: www. comune.corciano. pg.it)  ne saranno selezionati fino a dieci, che saranno ospitati gratuitamente in uno degli spazi di Corciano dal 4 al 15 agosto, dove realizzeranno l’opera che concorrerà a tre premi (1.000, 700 e 500 euro). Tutti i selezionati saranno inseriti con una immagine e la biografia in un folder e le loro opere di repertorio potranno essere messe in vendita.

Il premio è anche una ricognizione sulla “giovane arte” ed un modo per rendere vivo il centro storico di Corciano con queste 10 “botteghe” in cui si potrà vedere gli artisti creare le loro opere.

 

SETTORE MUSICA

Per il settore musica sono previsti due concerti della Corciano Festival Orchestra, formazione costituita da giovani strumentisti umbri che parteciperanno ad uno stage che si svolgerà dal 20 luglio al 10 agosto 2012. Si tratta di una orchestra di fiati diretta da Andrea Franceschelli.

L’orchestra eseguirà il primo concerto domenica 5 agosto insieme ad un coro di circa 120 cantori che provengono da formazioni corali umbre. Il programma prevede brani dal repertorio melodrammatico italiano, dai carmina burana e dalle musiche che Ennio Morricone ha composto per i Western di Sergio Leone.

L’altro concerto verrà eseguito il 12 agosto, in occasione della cerimonia per la consegna  del Prix de l’Europe 2012 conferito  dal Consiglio europeo al Comune di Corciano per il suo impegno nel promuovere l’idea europea e la costruzione dell’Europa dei popoli.

Oltre a brani di compositori europei, il programma prevede la prima esecuzione assoluta del brano: “Scylla” dello spagnolo Francisco ZACARES FORT vincitore della 28° edizione del Concorso Internazionale di Composizione Originale per Banda edizione 2011.

 

SETTORE POESIA

Sempre presente nel Festival, la poesia quest’anno ha una nuova collocazione. Il progetto, firmato da Antonio Carlo Ponti e Andrea Franceschelli, coniuga la poesia con la musica.

Si tratta di uno spettacolo dal titolo “Umbria: poesia in musica” che vedrà la lettura di liriche che vanno da San Francesco a Sandro Penna, accompagnate da brani musicali espressamente composti da compositori umbri, ognuno dei quali ha scelto di comporre per una specifica poesia.

 

SETTORE CINEMA

Da qualche anno il cinema è uno dei settori in cui si articola il Festival.

Prendendoa spunto ilpotere quale tema della mostra di Franco Venanti saranno proiettati sette film che ne trattano vari aspetti.

Il potere dei media: FAR GAME – Caccia alla spia

Il potere dell’illusione: L’ILLUSIONISTA

Il potere della musica: MOTEL WOODSTOCK

Il potere del perdono:LA DONNA CHE CANTA

Il potere della violenza: IL PROFETA

Il potere della vita: PRIMO RESPIRO

Il potere del dolore: RABBIT HOLE

Le proiezioni avverranno in piazza Doni, nel centro storico di Corciano e saranno ad ingresso gratuito.

 

SETTORE RIEVOCAZIONI STORICHE

Corciano nel 1217 era già libero comune. I Priori, rappresentanti della dominante Perugia, guidavano le sorti della comunità e del contado. Finoa tutto il‘500 entro le mura del castello si svolse una intensa attività “comunitaria”, fatta di artigianato, di vita rurale, di fede, di solidarietà, di buona pubblica amministrazione. I corcianesi rievocano, ogni anno, i principali eventi che hanno segnato la storia di quegli anni nell’immutato scenario del centro storico e nei costumi dei secoli 15° e 16° . Scene di vita e di fede, momenti di allegria e di festa sono concentrati nei giorni del 13, 14 e 15 agosto con  le Serenate di Menestrelli (13 agosto), la Processione del Lume (14 agosto) il corteo del Gonfalone, la liberazione del prigioniero, il palio degli arcieri (15 agosto).

Quest’anno inoltre il settore si arricchisce di un “Campo medievale”. Lungo le mura del Castello e ai piedi del Torrione di Porta Santa Maria, sarà organizzato un campo che presenterà la vita ed i lavori che si svolgevano in un castello nei secoli di fine medioevo. Sarà un modo di far immergere il pubblico in un’atmosfera medievale, rivivere quel clima, conoscere meglio gli usi di quei secoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©