Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Accordo tra Regione Campania e Regione Sicilia

Al via il progetto Città del Mediterraneo


Al via il progetto Città del Mediterraneo
23/12/2009, 17:12

Firmato a Roma un accordo tra il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola, il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e il Presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo, che formalizza l’avvio del progetto “Le città del Mediterraneo” sul quale la Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Rachele Furfaro, aveva cominciato a lavorare già lo scorso anno. Il progetto interregionale coinvolge Campania e Sicilia avvalendosi di una rete di cooperazione e di partenariato tra istituzioni operanti nei settori culturali, universitari e pubblici. Obiettivo primario, avviare uno strutturale programma di internazionalizzazione del sistema economico e culturale campano e siciliano nelle sue diverse componenti culturali, produttive e sociali.

Il Napoli Teatro Festival Italia sin nelle premesse, aveva annunciato tra gli obiettivi dell’attività triennale 2008/2010 l’apertura di una rete di relazioni; la ricerca di un tema che riguardasse il Sud e il Mediterraneo; la volontà di rappresentare una risorsa non solo per Napoli, ma anche per tutto il Meridione.

Nel progetto “Le città del Mediterraneo” Napoli, con il Napoli Teatro Festival Italia e Palermo, con Riso-Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, insieme lavoreranno per creare fra le due capitali del Sud d’Italia una serie di iniziative di coproduzione e di innovativi programmi internazionali. Una grande manifestazione si terrà nell’autunno del 2011 e vedrà coinvolte più di quaranta città del Mediterraneo (a Napoli alcune delle principali città delle due sponde, in Sicilia la maggior parte del Centri d’Arte Contemporanea Mediterranei).

La scelta di intitolare il progetto “Le città del Mediterraneo” è stata dettata dal fatto che nelle città è stato individuato il nuovo soggetto protagonista delle politiche territoriali e identitarie di comunità.

Il futuro del Mediterraneo è nelle città, città sovra-nazionali, città simbolo di identità e potenzialità, centri di innovazione e di conoscenza che richiedono progetti culturali, economici e di sviluppo innovativi e a forte componente di internazionalizzazione.

Oltre al Napoli Teatro Festival Italia, al Napoli Fringe Festival, alle collaborazioni europee e alle attività estive con il Teatro di San Carlo sul territorio regionale, la Fondazione Campania dei Festival inizia quindi a sviluppare, durante l’anno, una attività permanente che coinvolgerà sia la Campania che la Sicilia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©