Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Domani conferenza stampa di presentazione

Al via la seconda edizione del “Villaggio della Danza”


Al via la seconda edizione del “Villaggio della Danza”
26/10/2010, 16:10

NAPOLI - Il Maestro Giuseppe Carbone, già direttore del San Carlo di Napoli e della Scala di Milano, Gianni Milano giornalista Rai, Giovanna Spalice Premio Villaggio della Danza 2010 alla carriera, Emma Cianchi coreografa per ArtGarage, Raffaele Lopez direttore d'orchestra per flegreinarte e Alessio Buccafusca fotografo internazionale di danza prenderanno parte alla conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del Villaggio della Danza, che si terrà domani 26 Ottobre, ore 12, nella galleria Ganò di Napoli. Temi del dibattito: la formazione e l’inserimento lavorativo di giovani ballerini, il ruolo della televisione oggi e la risposta del mondo della danza alla crisi culturale contemporanea. Un villaggio in cui si vive di danza: classica, contemporanea, hip hop, modern jazz, danze orientali, tango, flamenco, balli caraibici, danze popolari, danze western: tre giorni dedicati al linguaggio del corpo in tutte le sue espressioni. Incontri, dibattiti, mostre, scambi e collaborazioni, immersi in un ambiente internazionale e in un clima di intenso scambio culturale e artistico. La Mostra D’Oltremare, infatti, dal 29 al 31 ottobre, aprirà i battenti a quest'iniziativa, che darà la possibilità a giovani appassionati di incontrare professionisti dell’ambiente a cui chiedere informazioni e consigli, e da cui far nascere interessanti collaborazioni.
Il Villaggio della Danza nasce dall’esigenza di dare vita ad uno spazio dove il popolo danzante possa studiare, ricercare, arricchire il proprio curriculum, condividere esperienze e proporre performance, inoltre offre la possibilità di prendere parte a workshop, previa iscrizione, diretti da maestri noti e coreografi di livello internazionale come Steve La Chance, Bruno Collinet, Christopher Huggins, Francesco Nappa, Iride Sauri, Luigi Ferrone, Stefano Angelini. Al termine delle lezioni saranno rilasciati attestati di partecipazione.
I
l festival è caratterizzato anche da numerosi corsi open, aperti a tutti i visitatori del Villaggio: una grande sezione di hip hop curata da Fritz, e poi danze orientali, danze popolari: pizziche e tarantelle, tango, balli caraibici, flamenco, danze western country, ma anche yoga e tutte quelle discipline che aiutano il danzatore-atleta al proprio sviluppo e alla conoscenza del proprio corpo.
È alla seconda edizione anche DanzaMare, il Concorso Internazionale di Danza che istituisce premi di elevato valore formativo. Verranno assegnate borse di studio nelle più grandi accademie mondiali di danza. La giuria sarà presieduta dal M° Giuseppe Carbone e composta dai docenti presenti al Villaggio della Danza. Sabato 30 ottobre alle ore 10 ci saranno le selezioni; domenica 31 ottobre alle ore 10 le semifinali e alle ore 21 si terrà la finale con la premiazione durante il Galà. Novità di quest’edizione 2010 è il VdD Flash Mob. Il Villaggio della Danza offre la possibilità a tutti, dai 14 ai 99 anni, di prendere parte ai casting del 1° VdD Flash Mob: un'intrusione urbana che irromperà tra le strade Napoli.
Durante la rassegna sarà possibile visitare la galleria fotografica di étoiles di ieri e di oggi catturate dall'obiettivo di Alessio Buccafusca, tra i massimi esponenti della fotografia internazionale di danza. La mostra Obiettivo sulla danza è a cura dell'associazione culturale Positano Arte e Cultura e della fondazione Léonide Massine.
A chiudere il festival il 31 ottobre alle 21 sarà il Galà VdD con compagnie e danzatori di fama internazionale presentato dal giornalista Rai Gianni Milano. Durante la serata sarà assegnato il Premio alla carriera Villaggio della danza alla étoile Giovanna Spalice.
Il Villaggio della Danza apre, venerdì 29 ottobre, con: uno spettacolo di danza mattutino rivolto ai giovanissimi aspiranti artisti. La Fondazione Nazionale della Danza e Aterballetto, attraverso le scuole di danza associate, mettono in scenaPinocchio”, regia e ideazione Arturo Cannistrà; il Galà Danzaria, una selezione di nuove coreografie Prospettica, curata da Monica Colombini, selezione nazionale nuove idee coreografiche, riservata a coreografi professionisti e/o insegnanti di scuole di danza che abbiano sviluppato esperienze continuative di ricerca coreografica con gruppi di allievi e giovani danzatori. La selezione è finalizzata alla promozione della danza con particolare riferimento al segno coreografico contemporaneo e alla valorizzazione dei nuovi talenti coreografici. La direzione Artistica è del maestro M° Giuseppe Carbone.





Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©