Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Al via l’operazione “pasta della bonta” di grano al 100% italiano


Al via l’operazione “pasta della bonta” di grano al 100% italiano
02/11/2012, 14:29

Scatta domenica 4 novembre a Napoli l’operazione “Pasta della bontà” nata da una collaborazione tra Lega del Filo d’Oro, Coldiretti, Campagna Amica e Firmato Agricoltori Italiani (FAI):dalle 9 alle 13.30 al Mercato di Campagna Amica di piazza Dante, di piazza San Vitale a Fuorigrotta e di piazza Immacolata al Vomero realizzati con il contributo della Camera di Commercio di Napoli, sarà possibile acquistare un kit di pasta a fronte di una donazione di almeno 7 euro che saranno interamente devoluti alle attività dell’associazione che da anni aiuta le persone sordocieche. 


Ogni kit è composto da uno shopper, un ricettario con le ricette di Renzo Arbore, Marisa Laurito e Teresa Mannino e tre pacchi di pasta (nei formati fusilli, penne, tortiglioni) del Pastificio Ghigi 1870 che, rinato di recente  grazie all’impegno del Consorzio Agrario di Forlì-Cesena-Rimini, produce una grande varietà di pasta utilizzando solo grano 100% Italiano.

La vendita della Pasta della Bontà nel Mercato di Campagna Amica, possibile grazie anche al generoso impegno dei volontari della Lega del Filo d’Oro, proseguirà ogni domenica in concomitanza con l’appuntamento che ormai caratterizza gli acquisti diretti dai produttori agricoli di prodotti agroalimentari tipici e di qualità nelle consuete piazze che è possibile conoscere collegandosi al sito www.napoli.coldiretti.it.

Acquistare la pasta 100% italiana della Lega del Filo d’Oro in un mercato di agricoltori - sottolinea Coldiretti – è anche un modo per abbinare un gesto di concreta solidarietà nei confronti delle persone meno fortunate alla scelta etica e sostenibile di acquistare prodotti a km0 di qualità che, oltre a sostenere lo sviluppo locale e la conservazione dei territori, non inquinano perché non percorrono grosse distanze per arrivare sulla tavola.

La Lega del Filo d’Oro - ricorda Coldiretti - da 48 anni si pone come obiettivi l’assistenza, l’educazione, la riabilitazione e il reinserimento nella famiglia e nella società di persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Gli scopi dell’Associazione vengono perseguiti attraverso un intervento altamente specializzato, capace di offrire ad ogni singolo individuo una terapia riabilitativa personalizzata e gli strumenti adeguati per comunicare con gli altri, stabilire relazioni affettive e vivere recuperando, quanto più possibile, una dimensione fatta di dignità e di autonomia.

Le attività svolte vengono solo parzialmente finanziate da fondi pubblici; grazie alla solidarietà di tanti, la Lega del Filo d’Oro è riuscita ad aumentare e differenziare i suoi interventi rispondendo sempre più alle esigenze delle persone sordocieche. Per ulteriori informazioni sull’iniziativa è possibile consultare il sito www.pastadellabonta.it

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©