Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Nel teatro di Materdei tra nostalgia e modernità

Alessandra Iorio al Teatro Bolivar con "Canto pe' te" omaggia papà Ernesto il "re della posteggia"


Alessandra Iorio al Teatro Bolivar con 'Canto pe' te' omaggia papà Ernesto il 're della posteggia'
21/12/2012, 17:03

Atteso spettacolo questa sera e domani alle 21.00 al Teatro Bolivar di Materdei dove con “Canto pe’ te”, l’attrice e cantante Alessandra Iorio offrirà, con la regia di Sasà Palumbo, il suo tributo artistico all’indimenticabile papà Ernesto Iorio. Un omaggio musicale al grande artista da tutti definito come “il re della posteggia” che si trasformerà in un vero e proprio viaggio musicale attraverso le più belle canzoni di inizio ‘900 ad oggi sulla scia dei brani immortali “Palcoscenico” “Canzone appassionata”, “Dimme addò staje”, “Tammuriata Nera” e tante altre ancora”  fino a giungere ad  un prezioso inedito, lo stesso che dà  il titolo allo spettacolo, “Canto pe’ te” composto da Rino Giglio e Patty Marotta. Intervallato da vari video che ricorderanno l’epopea artistica del grande Iorio nel celebre musical “Novecento Napoletano” lo spettacolo comincerà proprio dal fortunato lavoro teatrale  che lo vide protagonista insieme alle figlie: Valentina  Stella e Alessandra Iorio, attesa interprete di questo passionale omaggio al papà . In scena con Alessandra Iorio anche i due attori Sara Palumbo, Giacomo Andolfi  ed un’ orchestra di 7 elementi formata dai musicisti: Patty Marotta, Vittorio Cataldi, Edo Puccini, Alfredo Venosa, Gianluca Mirra, Giuseppe Fiscale e Gaetano Correa. I costumi sono di Berenice. Il trucco di Rosa Cece. Parrucco Tono su Tono. “Sono emozionantissima - ha affermato Alessandra Iorio-  ma tutti mi stanno sostenendo, ecco perché in attesa di questo momento che mi vedrà artisticamente ed affettivamente a confronto con il mio grande ed indimenticabile papà,  devo davvero ringraziare tutti ed in particolare, insieme allo staff del Bolivar , i musicisti ed i compagni di scena, il maestro Modestino De Chiara e l’insostituibile Patty Marotta che con la sua musica insieme al testo dello straordinario autore Rino Giglio ha composto per me il brano che fa da colonna portante a tutto lo spettacolo “Canto pe’ te”. “Era doveroso- ha detto dal canto suo il regista Palumbo- omaggiare Ernesto Iorio a sei anni dalla sua scomparsa ripercorrendo i momenti passati in un viaggio musicale e non solo. In questa nuova avventura teatrale vedremo un’ insolita e trascinante Alessandra Iorio che si racconterà con passione e sincerità”.                                                                

                                                            

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©