Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Alla biblioteca nazionale di Napoli Il nostro novecento di Ermanno Corsi e Pier Antonio Toma


Alla biblioteca nazionale di Napoli Il nostro novecento di Ermanno Corsi e Pier Antonio Toma
12/03/2012, 14:03

Ermanno Corsi e Pier Antonio Toma traggono spunto da mezzo secolo di intensa attività professionale, per scrivere le loro testimonianze.
"Il nostro Novecento- Due giornalisti a confronto"(Compagnia dei Trovatori edizioni) fa tappa alla Biblioteca Nazionale di Napoli (martedì 13 marzo ore 16.30 ) per una nuova occasione di confronto, con gli autoti intervengono Aldo Masullo, Vincenzo Scotti, Pietro Treccagnoli, Mauro Giancaspro.
I due autori a bordo del primo treno, che unì Napoli con Roma ripercorrono fatti ed eventi, inadempienze ed illusioni di una città sfaccettata e contraddittoria , che in tempi e con modi diversi accumula ritardi nel collegarsi al resto del paese. La trama del libro è costituita dalle cronache, che i due autori, hanno in passato scritto per quotidiani e riviste, le notizie si fanno storia , ma non per descrivere il passato ma per ricostruire l’ identità della città e indicare la prospettiva di un futuro di sviluppo che può far leva sulla forza della comunicazione e della cultura. Due diversi punti di vista, due distinti osservatori per raccontare in successione la Napoli del dopoguerra, quella di Achille Lauro, con gli sventramenti di interi quartieri storici e l’ edilizia selvaggia, ed ancora il colera, l’utopia della giunta Valenzi, il terrorismo, gli anni novanta, le giunte Bassolino, l’ emergenza rifiuti, la camorra. Dal volume emergono personaggi, atmosfere, la vitalità culturale della città e dei suoi centri di eccellenza. Tra le tante pagine non poteva mancare la Biblioteca Nazionale che li ospita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©