Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Alla Fondazione “ La Colombaia” il documentario “I GIORNI BUONI”


Alla Fondazione “ La Colombaia” il documentario “I GIORNI BUONI”
23/09/2011, 13:09

La fondazione “La colombaia“ di Luchino Visconti in collaborazione con l’Associazione Jonathan onlus nell’ambito della rassegna dedicata al Maestro Luchino Visconti presenta sabato 24 alle ore 19.00 presso “La colombaia “ il documentario “I giorni buoni “ del regista Andrea Barzini .
Il documentario “I giorni buoni” è un viaggio nel mondo del disagio e della devianza minorile raccontato attraverso le testimonianze di operatori, rappresentanti delle Istituzioni e le storie degli stessi ragazzi sottoposti a misura cautelare e collocati nelle comunità Jonathan, Oliver e Colmena, gestite dall’Associazione Jonathan onlus. Seguirà un dibattito al quale interverranno: Andrea Barzini, regista; Massimo Bottiglieri, Presidente della Fondazione “La Colombaia”; Serenella Pesarin, Direttore Generale del Dipartimento Giustizia Minorile- Ministero della Giustizia; Marina Ferrara, Magistrato Tribunale per i Minorenni di Napoli; Federico Ziller, Resp. Comunicazione Indesit Company; Angela Treglia, ex minore della Comunità Jonathan; Silvia Ricciardi e Vincenzo Morgera, Resp. Associazione Jonathan onlus. Modererà: Conchita Sannino, giornalista de “la Repubblica”. La fondazione al termine della manifestazione consegnerà al regista, all’Associazione Jonathan onlus e ad Andrea Merloni, presidente dell’Indesit Company, targa di riconoscimento per l’impegno sulla responsabilità sociale a favore dei minori e giovani a rischio o già in condizione di devianza.
L'interesse per l'esperienza Jonathan mi è scattata leggendo un articolo di Giuseppe D’Avanzo che ne parlava e pubblicava alcune lettere dei ragazzi – racconta Barzini -. Erano missive dall'inferno, piene di disperazione, vite riempite da avvocati, trasferimenti da un carcere all'altro, disastri affettivi, lutti. Eppure, erano bellissime. C'era calore, affetto e una sincerità rovente come raramente la si incontra nel perimetro protetto della società civile”. Il documentario “I giorni buoni” nasce proprio dal suo viaggio in un mondo che pochi conoscono e si allarga a indagare sulle cause del disagio, la scuola, il territorio, la famiglia.
Il documentario che è scevro da sensazionalismi e spettacolarizzazione del disagio per il valore etico e sociale del messaggio che veicola è stato presentato al Festival di Bellaria, al Festival del Cinema di Bari, alla Casa del Cinema di Roma, ha vinto il Festival dei Diritti Umani di Napoli, è stato presentato al Festival dei Diritti Umani di Buenos Aires, ed all’Istituto Italiano di Cultura a Londra. Attualmente sta girando tutte le carceri minorili d’Italia e le carceri per adulti della Campania.
Barzini per realizzare il documentario, per più di un anno a intervalli regolari, ha dormito in comunità, vissuto coi ragazzi, intervistato gli educatori, gli operatori sociali, la dirigente dell’istituto comprensivo Viviani del rione Parco verde di Caivano Eugenia Carfora; il prete coraggio di Scampia minacciato dalla camorra don Aniello Manganiello; il giudice minorile Marina Ferrara; l’urbanista Emma Bundonno.
I giorni buoni è un mediometraggio realizzato con il contributo della Provincia di Napoli e dell’Indesit Company. La manifestazione ospiterà inoltre una mostra fotografica sui ragazzi collocati in misura cautelare presso la Comunità Colmena (Associazione Jonathan) del fotografo Salvatore Esposito, Agenzia Contrasto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©