Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

All'abbazia di Goleto il premio regionale di architettura


All'abbazia di Goleto il premio regionale di architettura
05/05/2011, 10:05

Nel pomeriggio (di venerd 6 maggio) con inizio alle ore 16, nel Teatrino di Corte del Palazzo Reale di Napoli, cerimonia di premiazione del premio InArch 2010, Architettura contemporanea in Campania.

Il primo premio per 'il recupero dell’antico' stato assegnato all’Abbazia del Goleto in Alta Irpinia.

Secondo un principio fondativo dell’InArch, che persegue l’obiettivo della valorizzazione dell’opera costruita attraverso tutti i soggetti che concorrono alla sua realizzazione, per le architetture premiate sono stati assegnati i premi aiprogettisti, ai committenti e alle imprese esecutrici.

A conferma dell'architettura come arte di impegno sociale ed espressione della collettivit, il premio InArch viene assegnato alla Committenza, Amministrazione Comunale di Sant'Angelo dei Lombardi e Arcidiocesi, alle Imprese esecutrici, Conscoop di Forl, Coop. Cocerest di Caserta e Cems di Nola e al Progettista e Direttore dei Lavori, Arch. Angelo Verderosa .

Seguendo la consuetudine del Premio Nazionale InArch che, con cadenza biennale, seleziona e premia le migliori opere di architettura realizzate sul territorio nazionale, per la prima volta anche la sezione regionale dell’InArch, in collaborazione con l’Acen ha inaugurato nel 2010, con cadenza biennale alternata a quella nazionale, i Premi di Architettura per opere realizzate sul territorio campano negli ultimi cinque anni. I premi sono suddivisi in cinque categorie, l’intervento di nuova costruzione, l’intervento di riqualificazione edilizia, l’opera di un giovane progettista che non ha compiuto i quaranta anni, il premio alla carriera e il premio per la diffusione delle cultura architettonica intitolato ad Edoardo Persico.



I Premi sono stati strutturati in due fasi.

Nellaprima fase una commissione di sette esperti nazionali, in funzione di advisor, ha selezionato poco pi di 30 opere realizzate in Campania.

Nella seconda fase la Giuria, composta da sei esperti senior nazionali, diversi dagli advisor, ha valutato le candidature e assegnato i premi.

- - -

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Il giorno 6 maggio 2011 alle ore 16 si svolger presso il Teatrino di Corte di Palazzo Reale a Napoli, la Cerimonia di Premiazione in cui interverranno Adolfo Guzzini, presidente dell’Inarch nazionale e direttore dell’azienda omonima, Stefano Gizzi, Soprintendente di Napoli, Rodolfo Girardi, Presidente dell’Acen, Ambrogio Prezioso, Presidente dell’AFM Edilizia, Pasquale Belfiore, Massimo Pica Ciamarra e Sergio Stenti dell’Universit di Napoli.

Condurr la manifestazione Alfonso Ruffo, direttore de “il Denaro”.

- - -

L’Abbazia del Goleto stata recuperata e completata con fondi del POR Campania 2000-2006, a partire dal 2005 attraverso un protocollo d’intesa che vide protagonisti l’allora Arcivescovo Salvatore Nunnari, l’ex Soprintendente Francesco Prosperetti e Antonio Petito ex-Sindaco di Sant’Angelo.

I lavori di recupero del Goleto erano stati gi pubblicati a livello nazionale sul “Giornale dell’Architettura” di Allemandi Editore, in pi pagine come ‘progetto del mese’, nel numero di settembre 2009. Successivamente, il “Giornale dell’Arte” –marzo 2010- annoverava l’Abbazia del Goleto tra i migliori esempi di restauro eseguiti in Italia. Nel 2007, con i lavori in corso, era stato assegnato il “Premio Intraluoghi”, a Genova, promosso dagli Ordini degli Architetti di Genova, Avellino e Vicenza con il Consiglio Nazionale degli Architetti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©