Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

All'asta i capelli di Michael Jackson e di Elvis Presley


All'asta i capelli di Michael Jackson e di Elvis Presley
17/10/2009, 13:10

Fine settimana di eccezione per i collezionisti pronti a spendere migliaia di dollari per le 'reliquie' appartenute a leggende della musica: domenica a Chicago verranno messi all'asta i capelli che Elvis Presley tagliò prima di prestare servizio militare, insieme ad altri 200 oggetti personali di uno dei padri del 'rock and roll' americano. Dal 'ciuffo mutilato' del grande Elvis, cimelio di una collezione che apparteneva al presidente del fan club più grande d'America, i venditori sperano di ricavare tra gli 8.000 e i 12.000 dollari.

Oggi, invece, è la volta dei resti bruciacchiati dei capelli che Jackson perse nel 1984, in un incidente, mentre stava girando uno spot per la 'Pepsi': verranno venduti a Londra, e promettono di farsi pagare almeno mille sterline. L'intuizione di conservare la 'reliquia' del Re del Pop è stata di Ralph Cohen, il produttore esecutivo dello spot; e, come sostiene uno dei curatori dell'asta, "dopo la morte dell'artista quei capelli hanno raddoppiato il loro valore". Cohen li raccolse dopo che si era lanciato per spegnere con la sua giacca la chioma del cantante, che stava bruciando perché colpita da una scintilla di un riflettore esploso. Michael Jackson ne uscì con ustioni di secondo grado, mentre Cohen si mise in tasca dodici 'filamenti' bruciacchiati dei capelli della popstar dopodomani in vendita al migliore offerente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©