Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"All'imBruniRe", omaggio a Sergio Bruni


'All'imBruniRe', omaggio a Sergio Bruni
14/09/2012, 15:15

  Un insolito ed avanguardista omaggio a Sergio Bruni firmato da Antonio Diana, concittadino del Maestro ed  attore-autore-regista dello spettacolo “all’imBRUNIre”, è l’appuntamento da non mancare previsto per sabato 15 settembre nell’elegante cornice del cortile di Palazzo Baldascino, ove è ubicata la Biblioteca comunale di Villaricca.

            L’appuntamento dalla connotazione strettamente culturale, inserendosi nei festeggiamenti in corso per i Santi Patroni, assume un significato particolare poiché, Sergio Bruni, nato a Villaricca il 15 settembre 1921, avrebbe compiuto proprio oggi gli anni. “All’imBRUNIre” è un lavoro elegante ed emozionante del giovane Antonio Diana, attore-autore-regista dello spettacolo, che ha avuto il supporto storico e documentale della Pro Loco, che ha messo a disposizione il proprio immenso archivio sul Cantore di Villaricca. La rappresentazione ha debuttato con successo, lo scorso marzo nel cartellone teatrale del teatro MadreArte.

            “La Cultura è l’unico modo funzionale, per portare avanti un’operazione di coesione e collaborazione tra le forze sane di un territorio, conservandone le radici, per tutelarne il futuro. – sottolinea Armando De Rosa, presidente della Pro Loco di Villaricca - Siamo consapevoli, che ciò comporta un impegno costante e quotidiano, che necessita di coinvolgere persone, che hanno grande passione e siano un po’ dei “missionari”. La Pro Loco lo fa dal 2003, da quando ha dato vita al “Premio Villaricca Sergio Bruni – La Canzone napoletane nelle scuole”, che sinora ha coinvolto migliaia di ragazzi delle scuole medie. A loro è stato trasferito il rispetto, le radici, la passione e la poesia che rappresentano la forza della canzone napoletana. Un’operazione culturale, che ci vede impegnati anche tutto l’anno in tante manifestazioni di interesse culturale come “All’imBUNIre”.

            L’opera porta alla ribalta un omaggio a quella “voce di Napoli” a cui la stessa Villaricca diede i natali e che lo incornicia con una teatralità che ne esalta ancor di più la sua arte. In scena, oltre allo stesso Diana che interpreta una inusuale “Masaniello” e “Napule nun t’ho scurdà”,  e cucendo di gesta passionali e fluide le espressioni degli altri attori-mimi, ci sono anche i fratelli Antonio e Domenico Frate, i gemelli vincitori della sesta edizione del “Premio Villaricca Sergio Bruni – La Canzone napoletana nelle scuole”. I giovani Frate, dopo la prima esperienza del debutto, hanno calcato con sempre più passione le tavole del palcoscenico, dimostrando una presenza scenica ed un trasporto che li ha premiati, gratificando anche la Pro Loco, che è stato il loro talent-scout.

            I mimi ed i cantanti si presentano in scena tutti a piedi nudi, con un abito cerimoniale e un volto statuario che li colloca in un luogo e un tempo indefinito, che trasporta gli spettatori nelle piazze napoletane di “palcoscenico” e nelle espressioni pittoriche che ricordano guarigioni, processioni, follie, speranze, dolori, passioni, ed altri innumerevoli stati d’animo, che rapiscono lo spettatore conducendolo in un viaggio passionale e poetico. Con una chiave di lettura minimalista, vengono rivisitati i versi, le citazioni, i racconti della vita di Bruni, che si snodano sulle sue magistrali interpretazioni canore, che riceveranno gli applausi degli esperti “bruniani” come il poeta Salvatore Palomba, il cantante Mimmo Angrisano, il M° Antonio Landolfi, il presidente della Pro Loco, Armando De Rosa e dei tanti estimatori del Cantore di Villaricca come l’assessore alla Cultura e vice sindaco, Giovanni Granata e il sindaco Franco Gaudieri.

A cornice dello spettacolo, nello stesso elegante cortile, anche la mostra di Annamaria Bruni, figlia del Maestro, che riesce a mettere su tela i sentimenti in modo così leggiadro tanto che alcuni dei suoi dipinti sono in mostra permanente nel palazzo del Senato a Roma.

Intanto è conto alla rovescia per il galà della premiazione dei vincitori dell’ottava edizione del “Premio Villaricca Sergio Bruni – La Canzone napoletana nelle scuole”, previsto per Ottobre. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©