Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

All'Orto Botanico di Napoli Antiche Leggende


All'Orto Botanico di Napoli Antiche Leggende
04/07/2011, 09:07

Per la rassegna "Brividi d'estate", organizzata da "Il Pozzo e il Pendolo", in programma all'Orto Botanico di Napoli fino al 31 luglio. D’antiche leggende, con Francesco Moraca, Peppe Papa, Marco Palumbo, Marianita Carfora, Drammaturgia e Regia: Annamaria Russo.

Hanno il sapore delle suggestioni lontane, delle sere d’inverno accanto al braciere. Riecheggiano nella memoria con il loro carico di brividi, stemperati appena dalla voce dolce di una nonna. Sono i racconti di un passato lontano, quelli impastati con la magia e la storia, con la saggezza e la superstizione. Sono il patrimonio di una città che a una nutrita schiera di scrittori ha affiancato una folla di narratori, affabulatori inconsapevoli, custodi impagabili della tradizione. Sono il tesoro di una città, un tesoro che rischia di perdersi. Una parola dopo l’altra, un brivido dopo l’altro, che scivolano via dalla mente, ora che non c’è più il braciere, ora che non c’è più la nonna, ora che non c’è più chi racconta, ora che non c’è più chi ascolta.
Le storie, le mille storie del mistero, quelle mai scritte, quelle che per secoli di casa in casa, di nonna in nonna, si sono conservate integre e inossidabili, stanno scomparendo. E con loro un pezzo di Storia, la ricchezza di una memoria antica, impagabile.
Una città come Napoli non può permettersi di depauperare un altro dei suoi tesori. E’ sulla scia di questa convinzione che Il Pozzo e il Pendolo Teatro presenta uno spettacolo interamente dedicato alla tradizione orale partenopea. Nell’ambito di un progetto artistico interamente dedicato al racconto, il recupero dell’affabulazione popolare, della cultura trasmessa attraverso la narrazione favolistica assume un valore importante.
E’ ancora una volta la voglia di raccontare recuperando, insieme alle parole anche le atmosfere, gli odori i sapori di un passato così prossimo eppure così lontano, a rappresentare il filo rosso di una serata di rassicurante suggestione

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©