Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Amadou & Mariam: successo per il concerto del duo maliano


Amadou & Mariam: successo per il concerto del duo maliano
13/09/2012, 10:10

Un’esplosione di allegria e di colore il concerto del duo maliano Amadou & Mariam che si sono esibiti a Napoli per la prima volta, nell’unica data italiana del loro tour europeo. La serata, organizzata dall’associazione Jesce Sole, è stato il primo appuntamento della terza edizione della rassegna Ghetto Nobile International che quest’anno propone artisti internazionali che duettano con musicisti partenopei.   “Il concerto, è stato un momento di festa, ma anche di riflessione - spiegano gli organizzatori della  Kermesse – una serata per dare voce a quegli artisti che attraverso la musica sono riusciti a dare una svolta positiva alla loro vita e che, nel caso della coppia cieca del Mali, acquista un valore aggiunto, poiché oltre ad essere delle star della world music, hanno usato la loro immagine a favore di una causa umanitaria, sono infatti ambasciatori per l’Unione Europea per il Programma contro la fame nel mondo”. Amadou & Mariam, supportati da una grande band multietnica hanno proposto brani come  L’irresistibile sound african blues dei musicisti non vedenti ha coinvolto la platea napoletana trasformando il cortile del Maschio angioino in un dance-floor dal sapore afro. I passi scatenati delle coriste- danzatrici che  hanno creato una coreografia ad hoc, ha ulteriormente incitato la platea ad alzarsi dalle sedie e a lanciarsi in danze afro.  Il sound del duo maliano, una fusione perfetta  di blues-pop con ritmi, influenze e tradizioni musicali del Mali, patria dei griot, è stato ulteriormente arricchito dalla presenza di Ciccio Merolla, special guest della serata. Il percussionista partenopeo con la sua darbuka ha impreziosito il concerto con sapori arabi e atmosfere mediterranee.

In scaletta, tra i brani proposti; Welcome to Mali , Artistya, Magossa Follow you, La Realitè; Djuru.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©