Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Spettacoli pirotecnici, musica e bande folkloristiche

Amalfi: da domani a domenica il Capodanno Amalfitano


Amalfi: da domani a domenica il Capodanno Amalfitano
30/12/2010, 16:12


AMALFI (Sa) - Capodanno con botto in Costiera Amalfitana e in particolare nella cittadina capofila. Ad Amalfi, il comune e l’assessorato al turismo hanno predisposto due giorni di festeggiamenti che inizieranno già da domani mattina 31 gennaio quando, a partire dalle ore 11, sfilerà per le vie del paese la banda musicale Città di Minori. E’ primo saluto alle migliaia di persone che già affollano le strutture ricettive e dove si prevedono lunghi festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. Il capodanno amalfitano, con la sfilata dei gruppi folkloristici, inizierà alle ore 23 con il ritornello “aprimme l’anno nuovo cu tric-trac ‘e botte, passammo chesta notte in allegria”. I gruppi si esibiranno lungo le vie del centro per poi ripetersi in piazza Duomo da cui accompagneranno i turisti, a mezzanotte in punto, in piazza Flavio Gioia dove si assisterà al consueto spettacolo di fuochi pirotecnici che incendieranno il cielo della Costiera Amalfitana. Gli auguri di buon anno si scambieranno in Piazza Duomo che dall’una in poi si trasformerà in una discoteca all’aperto grazie alla musica live dei dj che suoneranno fino a notte inoltrata. Il 1° gennaio si aprirà con la consueta sfilata del gruppo “din din” (ore 11,00) e a seguire, nella basilica del crocifisso, gran concerto di capodanno (ore 12,15) con la S.C.S. Harmonia Ensemble Chamber Orchestra. Nel pomeriggio le strade si popoleranno nuovamente di turisti grazie alle sfilate dei gruppi folk del capodanno previste alle ore 16, 17, 19.30. Le esibizioni delle bande di capodanno proseguiranno domenica 2 domenica con le sfilate dei gruppi folk “Anema e Core” (ore 11) e “Gli amici di Masaniello” ore 16. Alle 19, a cura dell’Associazione “I Cavalieri di Amalfi”concerto dal titolo “Ascoltando il Natale” in programma nella Chiesa S. Marina Vergine di Pogerola. Ad Amalfi, infine, nel duomo dedicato a Sant’Andrea, Alfa Sound Group in concerto (ore 19,30). Due giorni per vivere l’Amalfi pudica e discreta con visite guidate nei vicoli e negli slarghi ma anche nell’oasi naturalistica della valle delle Ferriere. L’appuntamento è per domani, mercoledì 29, e per giovedì 30 dicembre, quando nella cittadina capofila della Costiera Amalfitana verrà offerta ai tanti turisti che affollano la Divina la possibilità di addentrarsi nel dedalo inestricabile di vicoli e scale a gradoni, ma anche nell’oasi naturale della Valle delle Ferriere dove un tempo operavano gli antichi opifici che producevano carta a mano. L’idea è del Comune di Amalfi e dell’assessorato al Turismo, che all’interno del programma natalizio hanno inserito anche una serie di iniziative tese a valorizzare gli angoli nascosti della città e così, per due giorni di fila Amalfi proporrà gli “Itinerari d’incanto tra storia e natura” con la fiera delle Antiche Arti e Mestieri nei vicoli e nelle piazzette del centro storico a cura della Compagnia del Sipario Medievale di Verona. Le visite, che si svolgeranno dalle ore 10,00 alle ore 17,00, proseguiranno poi nel pomeriggio (ore 18) con il tour guidato alla scoperta della Valle delle Ferriere a cura dell’Associazione Culturale Greenland. La piazza Duomo, invece, a partire dalle 17 (sempre per due giorni) si trasformerà in un suggestivo presepe vivente con tanto di natività e di personaggi. Giovedì, al termine dell’ultima giornata di visite guidate nel Duomo dedicato a Sant’Andrea si svolgerà la XIV edizione di “Amalfi canta il natale” rassegna di Cori Polifonici che consoliderà l’atmosfera natalizia prima del capodanno. Ieri, il Comune, ha dedicato invece una intera giornata alla solidarietà. Dopo la serata dei diversamente abili del paese che hanno prodotto con il Centro Diurno un suggestivo calendario finanziato dal Comune, è stata la volta degli anziani radunati presso il plesso scolastico della cittadina prima per la messa officiata dall’Arcivescovo Orazio Soricelli, poi per il consueto pranzo di Natale. La giornata si è completata con la Tombolata di beneficenza dedicata ai ragazzi e il gran concerto in cattedrale del Conservatorio G.Martucci di Salerno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©