Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Andy Warhol, scoperto autoritratto del 1967

Per gli specialisti il quadro supera la stima di 3-5 milioni

Andy Warhol, scoperto autoritratto del 1967
12/01/2011, 12:01

“Io sono una macchina”: l’autore di questa celebre dichiarazione, il “grande genio” Andy Warhol, torna alla ribalta. Questa volta grazie alla scoperta, da parte della casa d’aste Christie's, di un monumentale autoritratto dello stesso Warhol. La gigantesca tela del maestro della Pop Art, praticamente inedita, sarà esposta al pubblico, nella sede di Christie's a New York, dal 20 al 26 gennaio. Sarà certamente una buona occasione da non perdere, per tutti gli appassionati ed ammiratori delle serigrafie Warholiane, poter ammirare l’opera, realizzata nel 1967, e facente parte di una serie di undici autoritratti di Warhol, cinque dei quali sono in sedi museali (Tate Gallery di Londra; Staatsgalerie Moderne Kunst di Monaco di Baviera; San Francisco Museum of Modern Art; due tele, invece, al Detroit Institute for Arts). L'opera sarà messa in vendita a Londra mercoledì 16 febbraio. Acquistata dal leggendario gallerista newyorchese Leo Castelli, l'opera inedita fa parte dal 1974 della stessa collezione privata americana. Il monumentale autoritratto inedito di Warhol sarà la star dell'attesa asta di Post-War and Contemporary Art: gli specialisti del mercato dell'arte sono già pronti a scommettere che il quadro farà faville, superando abbondantemente la stima di 3-5 milioni di sterline.  

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©