Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

ANNA POLITKOVSKAJA ARRIVA IN CAMPANIA


ANNA POLITKOVSKAJA ARRIVA IN CAMPANIA
26/05/2008, 13:05

Dopo il successo al Riff -Roma International Film Festival, il documentario di Ferdinando Maddaloni, continua il suo viaggio per raccontare il dramma universale della politica come forma di sopruso. Un lavoro particolarmente toccante dedicato alla figura della giornalista morta ammazzata il 7 ottobre 2006 a Mosca, nellascensore di casa sua. Unica colpa il tenace impegno a difesa dei diritti umani e laver voluto raccontare gli orrori commessi contro il popolo ceceno. Per risvegliare le coscienze addormentate e ricordarci come il coraggio sia un dovere morale, innanzi tutto verso i nostri figli: verso tutti quei bambini che, come i martiri di Beslan, potrebbero pagare colpe non proprie. Sulla scia del documentario, a furor di popolo, nasce l'omonimo spettacolo teatrale: un viaggio sui binari dell'ironia, attraverso le assurdità del mondo, che approda martedì 27 maggio al PAN. Compagni di viaggio di Maddaloni saranno il cantautore Nicola Dragotto, da molti definito il Gaber napoletano e l'attrice Rossella Carella che avrà l'arduo compito di dare voce alla Politkovskaja nella sua ultima intervista. Numerosi i contributi originali girati al teatro Dubrovka e in via Lesnaja, la strada in cui viveva Anna Politkovskaja a Mosca. Ma anche racconti con le voci fuori campo di Carmen Femiano e Tina Femiano, che raccontano le storie di alcuni protagonisti delle tristi vicende della scuola di Beslan e del teatro Dubrovka.

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©