Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Annozero: puntata di riparazione? Neanche per sogno


Annozero: puntata di riparazione? Neanche per sogno
17/04/2009, 09:04

Doveva essere la puntata di riparazione, dopo il cancan successo la settimana scorsa, quella di ieri sera di Annozero. E' iniziata con Michele Santoro che - col suo solito garbo e la solita ironia - ha sparato a zero contro il "Giornale", che ha organizzato questa settimana una vera campagna mediatica contro la trasmissione. Poi la parola è passata a Marco Travaglio, che ha letto alcuni articoli usciti in questi giorni (per lo più dalla Stampa e dallo stesso Giornale) in cui si dimostrava una notevole piaggeria nei confronti del premier e di Gianni Letta, a proposito del terremoto in Abruzzo. Per poi concludere con un articolo, che si inquadrava perfettamente nel contesto; peccato che si trattasse di un articolo di Benito Mussolini del 1924. Vauro non c'era, ma c'erano le sue vignette, sulla via Crucis dei precari, anche se non le ha presentati lui. E in conclusione - forse anche per la presenza dell'Avvocato penalista di Berlusconi, Niccolò Ghedini, come ospite - Sabina Guzzanti ci mette il carico da undici, nelle vesti del "Pubblico Accusatore" di Vauro, colpevole soprattutto di avere detto la verità (lo dice anche la Guzzanti) e pertanto meritevole di una condanna.
Se questa era una puntata riparatoria (di cosa, ancora non si è ben capito, ndr), meglio fare puntate normali. Il punto è che adesso il direttore della RAI, Mauro Masi, è rimasto in braghe di tela sulla questione. Infatti ha solo due alternative: o l'inchiesta interna da lui ordinata non arriva a nulla, e allora c'è da chiedersi perchè sia successo tutto questo; oppure arriva a sanzioni, non importa quali e contro chi, e allora sarà evidente l'imprimatur da parte dei politici di destra (PdL e affini), dato che non c'è stato nulla di grave, perchè nessuno di quelli che ha parlato contro ha visto la puntata incriminata in diretta. Sono tutti scattati (riflesso pavloviano?, ndr) dopo l'attacco di Berlusconi. E a proposito di Berlusconi: Vauro sospeso per mancanza di sensibilità verso le vittime del terremoto; e Berlusconi che ieri dice, al TG1 delle 13.30 che "tutto sommato è andato bene, le vittime sono poche", non ha offeso nessuno? E parlo solo di ieri, senza considerare altre perle come "Questo è come un camping", pronunciato parlando ad una TV tedesca.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©