Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Anny Tronco (Patron M.I.S. SORDA): “la sera del 24 settembre incoroneremo le nostre miss”


Anny Tronco (Patron M.I.S. SORDA): “la sera del 24 settembre incoroneremo le nostre miss”
20/09/2011, 11:09

“Onde evitare equivoci mediatici o di altra natura, tra il nostro concorso di bellezza riservato esclusivamente a ragazze sorde e altre selezioni, abbiamo ritenuto opportuno modificare la nostra denominazione, pur mantenendo sempre vivo lo spirito e la mission iniziale, cioè la piena integrazione tra i sordi e gli udenti”.

È quanto dichiara Anny Tronco, presidente dell’associazione Alphabet Onlus e patron del concorso di bellezza M.I.S. Sorda, riguardo alcune notizie apparse nei giorni scorsi, su alcuni organi di informazione, su un eventuale annullamento del concorso.

A tal riguardo la Tronco rassicura tutti e aggiunge: “Pur con mille difficoltà, rispetteremo in pieno il nostro crono programma, che porterà la sera di sabato 24 settembre, alla sfilata di ragazze sorde, che si contenderanno la fascia di M.I.S. Sorda”

“Un evento unico nel suo genere, che – aggiunge - si svolge per la prima volta in Italia e che si rifà unicamente alla versione europea e mondiale, come Miss Deaf Europe e Miss Deaf of the World e non ad altri concorsi nazionali, a cui non ci lega nulla, anche perché, è giusto ricordarlo, il nostro concorso si definisce esclusivamente di carattere sociale e non di altro, per far si che anche una ragazza sorda, possa avere l’aspirazione di entrare nel mondo della moda e dello spettacolo, dalla porta principale”.

Una notizia che ha donato l’entusiasmo a mille a tutte le Miss, provenienti da tutta Italia. Dalla regione Lazio, Marika Dolce classe 1989 e Alessia Petrongari, classe 1987. Dalla Basilicata due presenze, con Deborah Donadio del 1993 e Katia Gruosso del 1989. Dalla regione Campania ancora due partecipazioni con Immacolata Rippa e Marialuigia De Prisco, entrambe del 1983. Dalla Sicilia, Carmen Alesci del 1987 e Roberta Groppo del 1989. Una presenza per la Lombardia con Aleksandra Borek, classe 1982 e per il Molise con Chiara Bifulco, classe 1984. L’Emilia Romagna con Veronica Foscari del 1984 e Laura Strazzari del 1993. Dalla regione Veneto, Valentina Bonacci del 1993 e dalla Toscana, Veronica Della Maggiora del 1987. Due presenze dalla regione Puglia con Age Gazzulli Lioce del 1992 e Deborah Scordella del 1991. Dalle Marche Deborah Perazzoli classe 1989 e dall’Umbria Sara Romolini del 1985. Dal Piemonte, Jessica Vallone del 1991 e per finire Sara Ricci, classe 1993, dalla Sardegna. Venti Miss, capitanate da

Miss Deaf World 2011, Ilaria Galbusera, che hanno voluto congiuntamente dichiarare: “Siamo molto orgogliose di questo evento che è molto importante per la nostra comunità, per dimostrare che noi sordi siamo persone che abbiamo certamente delle doti e che possiamo riuscire a fare ogni cosa al pari delle persone udenti. È una grande opportunità per tutte noi – aggiungono - per dimostrare a tutti e a noi stesse per prime, che siamo in grado di fare tutto anche se non abbiamo il dono dell’udito. Non finiremo mai di ringraziare Anny Tronco che ci donerà questa bellissima possibilità. Grazie a lei, un evento del genere può svolgersi anche in Italia e tutti gli italiani, dovrebbero andare fieri di ciò”.

La presentazione dell’evento avverrà il 22 settembre, nel corso di una conferenza stampa, all’interno del complesso del Belvedere di San Leucio, mentre il 23 al Grande Hotel Vanvitelli serata Miss in fiore, dove oltre alla presentazione del libro di Sarah Maestri “La bambina dei fiori di carta”, avrà luogo una cena di gala per presentare le miss provenienti da ogni regione d’Italia.

La serata del 24 settembre, si svolgerà al Belvedere di San Leucio in Caserta e vedrà Sarah Maestri come conduttrice della serata e Pamela Prati, madrina d' eccezione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©