Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Anteprima a Napoli del film partecipato "Il Pranzo di Natale"


Anteprima a Napoli del film partecipato 'Il Pranzo di Natale'
06/12/2011, 11:12

Presentato in anteprima a Napoli, mercoledì 14 dicembre 2011, alle ore 21.00, presso il cinema La Perla, Il Pranzo di Natale, documentario partecipato prodotto dalla marechiarofilm.

Il Pranzo di Natale, sperimentando la commistione di linguaggi diversi, riunisce immagini amatoriali e video realizzati da professionisti; è un remix di sorgenti molteplici ed eterogenee che insieme formano un racconto unitario, grazie a un montaggio che procede seguendo una linea di associazioni che di volta in volta cambiano, privilegiando in alcuni casi legami musicali, in altri cronologici, spesso emotivi. Le immagini così si susseguono, con una tessitura aperta tra il racconto lineare di un rito collettivo e l’associazione di storie e frammenti che interagiscono o si contrappongono tra loro, mostrando immagini attuali accostate a immagini del passato, vecchi filmini di famiglia affiancati ai video dei Natali presenti. L’attrice Piera degli Esposti, in un ruolo deliberatamente in bilico tra persona e personaggio, evidenzia i momenti peculiari del racconto e ne scandisce il tempo. I “Natali” narrati sono vari: c’è quello ingenuo e felice di un bambino che aspetta i regali da Babbo Natale, quello rassegnato e “nero “ di chi ormai ha perso tutto, quello festeggiato in solitudine e quello in comunità… I treni sono affollati di persone e desideri che raggiungono i propri cari per l’irrinunciabile pranzo di Natale. Le immagini, apparentemente frammentate, diventano lo specchio integro di una società in crisi, dal quale emerge però l’’immagine di un’umanità onesta che, con orgoglio, manifesta la forza e la volontà di reagire.

La proiezione napoletana sarà introdotta dal critico Valerio Caprara.
Interverranno Antonietta De Lillo, Giogiò Franchini e alcuni degli autori che hanno partecipato alla realizzazione del film.
L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©