Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Avviata una indagine per spot ingannevoli

Antitrust: stop entro cinque giorni agli spot del Superquiz


Antitrust: stop entro cinque giorni agli spot del Superquiz
07/09/2012, 17:06

ROMA - Più o meno tutti quanti hanno visto, negli ultimi mesi, sulle reti Mediaset lo spot (che tra i presentatori aveva anche Marco Predolin) che offriva la possibilità di partecipare ad un sorteggio per vincere un iPad "rispondendo ad una semplice domanda". E la domanda era inevitabilmente di quelle a cui poteva rispondere anche un bambino di 3 anni. Del tipo: "Qual è l'animale che fa le fusa? Il cane o il gatto?". Insomma, siamo al livello di "Di che colore era il cavallo bianco di Napoleone?". 
Ma tra cinque giorni quello spot dovrà sparire: ordine dell'Antitrust. Infatti, la "facile domanda" nasconde la sottoscrizione di un abbonamento mensile dell'importo di 24,5 euro al mese, per poter scaricare suonerie ed app per i telefonini. Ma la cosa non viene spiegata in maniera chiara durante lo spot. Così come è sospetta l'esiguità del montepremi dell'estrazione (500 euro) e il fatto chela stessa sia stata posta nel 2013. Per tutti questi motivi, l'Antitrust ha anche comunicato che ha aperto una istruttoria per pubblicità ingannevole verso la David2, la società che ha predisposto lo spot. 
Non è la prima volta che questa società finisce nel mirino dell'Antitrust per le sue pubblicità ingannevoli, con le quali vende abbonamenti e contenuti per telefonini ma in maniera poco chiara.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©