Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Aperta ufficialmente la seconda edizione di Queering Roma


Aperta ufficialmente la seconda edizione di Queering Roma
06/06/2011, 11:06

Aperta ufficialmente la seconda, attesa seconda edizione di Queering Roma la Festa del Cinema Lesbo Gay Bisex Trans Queer della Capitale, inserita nell’ambito delle iniziative ufficiali del Roma Europride 2011, grande manifestazione dell’orgoglio omosessuale europeo. OGGI PROTAGONISTI GLI ITALIANI ADELE TULLI E ROBERTO CUZZILLO E DOMANI ULTIMO GIORNO DI PROIEZIONI E CONCLUSIONE DELLA MANIFESTAZIONE.

L'accogliente location del Cinema Aquila, punto di riferimento del quartiere Pigneto di Roma, una delle zone più creative della Città Eterna, ha visto venerdì 3 giugno il taglio del nastro alla presenza della madrina della manifestazione cinematografica, l'attrice Lucia Ocone. Oltre a Massimo Iacobelli e Raffaele Taddeo dell'associazione Armilla, direttori artistici di Queering Roma, sono intervenuti Cecilia D'Elia, Assessore alle Politiche culturali della Provincia di Roma, e il consigliere provinciale Edoardo Del Vecchio. Nutrita la rappresentanza del mondo dell'associazionismo LGBTQ e della cultura: erano presenti Rossana Praitano, Presidente del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli e del Comitato organizzativo del Roma Europride 2011, Paolo Patanè, Presidente nazionale di Arcigay, Porpora Marcasciano, Presidente del Movimento Identità Transessuale di Bologna, Giovanni Minerba, direttore del Festival Da Sodoma a Hollywood di Torino, e Luki Massa, direttrice del Festival Some Prefer Cake di Bologna.

Positiva l'accoglienza del pubblico, che ha aprezzato la varietà dell'offerta del cartellone del festival romano.

Queering Roma entra oggi nel vivo con la presenza di due apprezzati registi italiani. Sono infatti oggi protagonisti Adele Tulli e Roberto Cuzzillo.

Adele Tulli presenta "365 without 377", un reportage prodotto da Ivan Cotroneo sulla cancellazione dal codice penale indiano di una legge omofoba datata 1860, retaggio coloniale della dominazione inglese.

Roberto Cuzzillo propone invece il suo nuovo lungometraggio "Camminando Verso", mentre domani, domenica 5, viene proiettato il suo precedente film "Senza Fine".



Dopo il successo del 2010, la seconda edizione della kermesse è ancora più ricca e internazionale della precedente. Tre i giorni di proiezione e 34 le pellicole presentate, provenienti da Cina, Australia, Filippine, Usa, Corea del Sud, Spagna, Cile, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Argentina, Italia, Brasile, Danimarca, Sudafrica, Francia, Algeria. Tutti film mai visti finora a Roma, proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Queering Roma rappresenta uno spaccato della cultura LGBTQ di oggi. I film in programma riescono a smascherare gli stereotipi dominanti e i pregiudizi sul mondo gay, lesbico e trans. La proposta artistica della Festa ci porta infatti al centro delle vite delle persone LGBTQ, dando allo spettatore la possibilità di conoscere storie, a volte appassionate, a volte tragiche, ma sempre intriganti, spesso assenti dai palinsesti culturali dominanti.

Tra i lungometraggi, i corti e i documentari proposti, molti i temi affrontati, le sorprese e le curiosità, come un bacio tra due donne tra i più lunghi della storia del cinema.

Queering Roma è ospitata dal Cinema Aquila di Roma ed è organizzata dall'associazione Armilla, grazie al sostegno della Regione Lazio e della Provincia di Roma e con il patrocinio di Roma Capitale. La manifestazione si avvale della collaborazione con il Festival Da Sodoma a Hollywood di Torino, il Museo Nazionale del Cinema, Divergenti Festival Internazionale di Cinema Trans e Some Prefer Cake Lesbian Film Festival di Bologna.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©