Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Approda anche a Napoli Be-chef


Approda anche a Napoli Be-chef
25/09/2012, 09:19

Be-chef è il nome dell’iniziativa che, dopo le tappe di Torino, Milano e Roma, approda anche a Napoli con l’obiettivo di informare i bambini sull’importanza della corretta alimentazione con menù a base di vitamina B. Ai fornelli, lo Chef-ricercatore Marco Bianchi che ha il compito di insegnare ai bambini (e ai loro genitori) ricette sane e ricche di vitamine che possono contribuire a prevenire l’obesità, ad affrontare i cambi di stagione, gli impegni scolastici e la convalescenza.

 

All’interno della rinomata Città del Gusto, polo di riferimento della enogastronomia campana, i baby-chef sotto la guida di Marco Bianchi impareranno a preparare piatti nuovi e gustosi, tra i quali la pasta integrale con melanzane e mandorle, il merluzzo al girasole con crema di broccoli e funghi, o i “plumcake della sana energia”. Il corso si svolgerà in due fasce orarie, dalle 14.30 alle 16.30 e dalle 17 alle 19, con partecipazione gratuita fino ad esaurimento posti (per iscrizioni www.be-chef.it). La scuola itinerante di cucina - rivolta in particolare ai bambini tra i 7 e gli 11 anni e alle loro mamme (o papà) che vorranno affiancarli ai fornelli - toccherà anche Bari il 17 novembre.

 

Durante l’incontro verrà proiettato il “Be-Movie”, un cartoon - realizzato in collaborazione con la Clinica Pediatrica di Novara - che aiuterà i bambini a conoscere il mondo delle vitamine B e il loro ruolo nella trasformazione del cibo in energia. Le vitamine del gruppo B, infatti, sono una squadra vincente e insostituibile per la salute e il benessere. Questo è il messaggio che sta alla base della scuola di cucina sana per mamme e bambini, realizzata grazie al contributo educazionale di Be-Total.

 

Un’iniziativa che punta a coinvolgere le famiglie in un periodo in cui è forte l’appello di medici e scienziati ad una maggiore attenzione alla salute di bambini e ragazzi, in primo luogo attraverso una corretta alimentazione. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©