Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Arriva in Campania il II tour del progetto “Elementare, ma non troppo…”


Arriva in Campania il II tour del progetto “Elementare, ma non troppo…”
29/10/2012, 11:48

Arriva in Campania il II tour del progetto “Elementare, ma non troppo…”, promosso da Dipartimento Politiche Antidroga (DPA) , Istituto Superiore di Sanità (ISS) e Moige - movimento italiano genitori, per sensibilizzare e informare minori, genitori e docenti sui rischi connessi all’uso delle droghe, dell’alcol e sui fattori favorenti l’avvio del consumo.

 

DATI: DROGHE E MINORI

Secondo i dati riportati nello studio SPS – ITA 2012 del DPA l’analisi generale dell’andamento dei consumi di sostanze stupefacenti negli ultimi 12 mesi, riferiti da studenti di età 15-19 anni, conferma la tendenza alla contrazione del numero dei consumatori già osservata nel 2011 per la cocaina, gli allucinogeni e l’eroina, una sostanziale stabilità nei  consumatori di cannabis, con una lieve tendenza alla ripresa, e un incremento dell’uso di stimolanti, ecstasy e amfetamine.

 

Fra le sostanze illecite, quella maggiormente assunta dagli studenti risulta la cannabis:il consumo di cannabis è stato sperimentato almeno una volta nella vita da 1 studente su 4 (22,6%); il 19,1% l’ha consumata nel corso degli ultimi 12 mesi.

Per quanto riguarda la frequenza di assunzione, quasi 6 ragazze su 10 (57,2%) e 4 ragazzi su 10 (45,9%)  hanno consumato cannabis 1-2 volte nel corso dell’ultimo anno. Il 21,4% del collettivo maschile, contro il 11,5% di quello femminile, riferisce di aver utilizzato cannabis più assiduamente, 20 o più volte nei trenta giorni antecedenti l’indagine, senza variazioni rispetto al 2011.

Il consumo di cannabis risulta direttamente correlato all’età dei soggetti: tra i maschi, le prevalenze di consumo negli ultimi 30 giorni, passano dal 5,3% dei 15enni al 22,5% dei 19enni, mentre tra le studentesse si passa rispettivamente dal 4,0% al 13,6%.Nel 2012, il 26,9% dei ragazzi dichiara di aver provato la cannabis almeno una volta contro il 18,3% delle ragazze. La percentuale si riduce a 23,1% per i maschi e a 15,1% per le femmine se si considerano gli ultimi 12 mesi e arriva a 16,0% e a 9,9% osservando gli ultimi 30 giorni.

 

Il 2,6% degli studenti italiani riferisce di aver assunto cocaina almeno una volta nella vita e l’1,9% dichiara di aver consumato la sostanza nel corso dell’ultimo anno. Tra gli studenti consumatori di cocaina durante l’ultimo mese, l’8,4% dei maschi e l’8,7% delle femmine ha utilizzato la sostanza 20 o più volte, mentre per il  68,3% degli adolescenti maschi e per il 72,2% delle femmine si è trattato di un consumo occasionale (da 1 a 2 volte). Rispetto all’anno precedente il consumo regolare di cocaina tende a un lieve aumento (8,5% nel 2012 e 5,6% nel 2011 degli studenti che hanno assunto cocaina negli ultimi 30 giorni).

 

L’eroina è stata consumata almeno una volta nella vita dallo 0,5% degli studenti italiani, mentre lo 0,3% riferisce di averne consumata nel corso dell’ultimo anno. Tra gli studenti che hanno assunto eroina negli ultimi 30 giorni, 7 ragazzi su 10 (66,7%) e 6 ragazze su 10 (58,6%) lo hanno sperimentato  una o due volte nell’ultimo mese; consumi più frequenti, da 3 a 19 volte sembrano riguardare maggiormente le femmine rispetto ai coetanei maschi, mentre il consumo regolare (20 volte o più) interessa il 18,5% dei maschi ed il 13,8% delle femmine.

 

L’1,8% della popolazione scolastica nazionale riferisce di aver provato sostanze stimolanti (amfetamine ed ecstasy) almeno una volta nella vita, mentre l’1,1% le ha utilizzate nel corso dell’ultimo anno. Il consumo recente di stimolanti nei 30 giorni antecedenti la compilazione del questionario è stato riferito dallo 0,6%  della popolazione studentesca nazionale. Rispetto alla rilevazione del 2011, si osserva un incremento nei consumatori di stimolanti,  non statisticamente significativo, per tutti i periodi di riferimento.

 

La poliassunzione di sostanze psicoattive, legali e illegali, caratterizza e definisce lo stile di consumo prevalente sempre più diffuso tra soggetti più giovani.  Tra i consumatori di cannabis, negli ultimi 30 giorni  9 su 10 (90,8%) hanno consumato anche alcol, l’89,6% ha fumato almeno una sigaretta al giorno, il 6,8% ha usato cocaina e il 1,3% eroina. Tra i consumatori di cocaina, il 92,3% riferisce di aver assunto alcol e di aver fumato negli ultimi 30 giorni, l’83,5% ha fatto uso anche di cannabis e il 18,1% di eroina. 

 

DATI: ALCOL E MINORI

I dati elaborati dall’Osservatorio Nazionale Alcol-CNESPS dell’ISS trasmessi dal Ministro della Salute nella Relazione annuale al Parlamento evidenziano da anni un fenomeno preoccupante di consumo rischioso di bevande alcoliche nella classe di età al di sotto dell’età minima legale (11-15 anni): il 13,6% dei minori intervistati , il 15,2% dei maschi e al 12% delle femmine hanno adottato un modello di consumo a rischio spesso abilitato e supportato dalla estrema facilità con cui è possibile acquistare e consumare alcolici nei luoghi pubblici di vendita e somministrazione nonostante la legge lo vieti sino ai 16 anni di età. Anche lo studio SPS-DPA 2011 conferma tale evidenza. Tra i 15 e i 19 anni quasi 9 studenti su 10 riferiscono di aver consumato u na bevanda alcolica almeno una volta nella vita, 8 su 10 nel corso dell’ultimo anno. 1 studente su 2 riferisce di essersi ubriacato almeno una volta nella vita, 1 su 3 lo ha fatto nel corso dell’ultimo anno e 1 su 7 negli ultimi 30 giorni. Rispetto all’indagine realizzata lo scorso anno, questo fenomeno sembra in lieve contrazione per tutti i periodi di riferimento, almeno una volta nella vita (44,2% nel 2012 vs 45,9% nel 2011), negli ultimi 12 mesi (32,8% vs 35,0%) e negli ultimi 30 giorni (14,9% vs 16,4%).

 

L’uso di alcol e di droghe sono tra le cause principali di incidentalità stradale fatale e non fatale nei giovani in Italia.

Nelle attività di controllo stradale da parte delle Forze dell’Ordine, l’alcol è sicuramente la sostanza psicoattiva più frequentemente rilevata e spesso accompagnata dall’assunzione contemporanea di diversi tipi di droghe. Tra i conducenti risultati positivi alle droghe la cannabis è la sostanza riscontrata con maggiore frequenza (50% dei casi)  e svolge un ruolo principale nel determinismo di incidenti stradali sia per la frequenza d’uso nella popolazione generale, sia per gli effetti conseguenti l’assunzione, seguita dalla cocaina (36,5%), dagli oppiacei (6,3%) e dalle amfetamine (7,1%).

 

LA CAMPAGNA

Il progetto in questa seconda annualità prevede un target di 25 scuole elementari sul territorio nazionale con il coinvolgimento di circa 7.500 bambini, 15.000 genitori e 1.000 insegnanti.

Nei giorni stabiliti da programma, in ciascuna scuola verrà realizzato un open day che consentirà ai bambini, di essere coinvolti, attraverso un formato originale realizzato congiuntamente dal DPA, dall’ISS e dal Moige, in attività ludiche ed emozionali proposte dagli esperti del Moige.

Nella stessa giornata, ai genitori e agli insegnanti, nel corso di incontri serali, verrà offerta l’opportunità di condividere un incontro dedicato e finalizzato a saperne di più sui temi oggetto della campagna. Ciascun bambino realizzerà un disegno sul tema e il disegno più rappresentativo in assoluto consentirà alla scuola vincitrice di ricevere un premio.

Tutte le attività di informazione e sensibilizzazione verranno favorite attraverso la distribuzione di libretti originali differenziati per i bambini e per gli adulti, realizzati con l’intento di renderne fruibili i contenuti durante l’intero corso delle elementari e non solo per la giornata di sensibilizzazione.

Oltre a fornire ai minori gli elementi conoscitivi di base, le evidenze scientifiche utili alla sollecitazione di una informazione valida e oggettiva, le attività provvederanno a garantire l’incremento del livello di  consapevolezza degli adulti sui rischi connessi all’alcol e alle droghe fornendo consigli utili sul come comunicare per prevenire e contrastare l’uso delle droghe e dell’alcol tra i minori e i fattori che ne favoriscono il consumo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©