Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"Art Night" accende Venezia


'Art Night' accende Venezia
25/05/2012, 13:05

Il 23 giugno sarà Ottavia Piccolo la "madrina" di Art Night Venezia 2012. La manifestazione prenderà il via dalle ore 17.00 nel cortile dell'Università Ca' Foscari e avrà il suo momento clou quando l'attrice, alle 21,30, in quello stesso cortile, al centro di una installazione luminosa di Marco Nereo Rotelli, leggerà 10 poesie della grande poetessa polacca Wislawa Szymborska, premio Nobel per la letteratura, recentemente scomparsa. La performance si intitola "Preferisco i gatti" e sarà accompagnata dalle note del sax di Milena Angele. La grande notte veneziana ha questa cifra: le parole della poesia, la musica, le luci d'artista.
L'omaggio alla Szymborska proseguirà con l'anteprima del film di Katarzyna Kolenda-Zaleska "La vita a volte è sopportabile. Ritratto ironico di Wyslawa Szymborska" con testimonianze, tra molte altre, di Woody Allen e di Umberto Eco.
Nel frattempo la seconda edizione di Art Night Venezia sarà già nel suo pieno svolgimento e la città sarà invasa da decine di migliaia di giovani e meno giovani in costante, allegra transumanza tra i quasi duecento luoghi e le almeno quattrocento proposte di una magmatica e magica Notte.

Il via ufficiale scocca alle 17. A batterlo, sempre a Ca' Foscari, sarà il Magnifico Rettore, Carlo Carraro, insieme ai rappresentanti di tutte le istituzioni coinvolte: in pratica tutte quelle della città, dal Comune ai singoli musei, sedi culturali, teatri, luoghi della musica e librerie. Dopo lo start up ufficiale, dalla porta d'acqua dell'Ateneo salperà un suggestivo corteo lungo il Canal Grande e le altre vie d'acqua della città, si tratta di "InstaArtNightVenezia/Ca'Foscari2012": un "Instameet" alla scoperta delle sedi e di alcune parti della città coinvolte nella seconda edizione. Il primo Instaboat d'Italia in aggiornamento continuo, le cui foto saranno ingigantite e visibili da tutti. L'evento è su prenotazione fino ad esaurimento posti.
A Ca' Foscari avverrà anche la prima distribuzione dei gadget dell'evento e della mappa che censisce tutti gli incontri.

A seguire, alle 19.00, la performance dello scrittore Paolo Nori, Paletot, un insolito "discorso sulla lingua italiana". In questa città che per una notte sarà più viva di sempre, con le sedi della cultura, dell'arte e del sociale tutte aperte, sarà un continuo susseguirsi di momenti "alti" e di proposte più coinvolgenti e informali: per una notte cultura e intrattenimento andranno assolutamente a braccetto.


Alla Segreteria Organizzativa, a Ca' Foscari, stanno giungendo le proposte che ogni partner ha ideato per la magica Notte. Saranno inaugurate mostre, come quella collettiva di illustrazioni "Nie Wiem" alla Biblioteca Universitaria delle Zattere o "Drawings from Within" di Matteo Pericoli all'Aula Colonne a San Sebastiano, mentre a Ca' Foscari si potrà visitare, con guide garantite dagli stessi studenti dell'Ateneo, la grande retrospettiva di William Congdon.
Ma naturalmente la Notte non offrirà solo le iniziative che fanno capo all'Università: La Fondazione Musei Civici di Venezia proporrà l'apertura straordinaria di quattro delle sue prestigiose sedi museali: a Palazzo Mocenigo, oltre al Museo, sarà possibile visitare anche spazi solitamente non aperti al pubblico con itinerari speciali nei depositi ricchissimi di tessuti rari e di straordinarie collezioni di abiti originali tra cui spicca la moda del Settecento. Il Museo di Storia Naturale, amatissimo dai bambini, sarà reso ancor più suggestivo da un modernissimo allestimento interattivo. A Ca' Pesaro si visiterà la mostra "Spirito klimtiano. Galileo Chini, Vittorio Zecchin e la grande decorazione a Venezia" e in questa speciale occasione i "Liuti in contrappunto" del Conservatorio di Musica "Benedetto Marcello animeranno e faranno rivivere tutto il palazzo. Infine una sosta nella Casa di Carlo Goldoni darà modo di ammirare il nuovo allestimento che mette in luce la figura del grande commediografo veneziano.
Tra le altre importanti istituzioni: Palazzo Grassi con la personale di "Urs Fischer Madame Fisscher", la Casa dei tre Oci alla Giudecca con "Elliott Erwitt- Personal Best". La galleria della Fondazione Bevilacqua La Masa offre l'ultima possibilità di visitare la mostra "Doppio gioco-L'ambiguità dell'immagine fotografica". I teatri proporranno visite speciali, campi e campielli ospiteranno musica e spettacoli.
Molte sono anche le iniziative previste per i bambini: dall'entusiasmante caccia al tesoro organizzata alla Fondazione Querini Stampalia ai laboratori creativi della Biennale a Ca' Giustinian: "Common Game", in previsione della Biennale di Architettura. Così alla Collezione Peggy Gugghenheim per finire con le due sedi della libreria Giunti, dove il divertimento è assicurato.
Farà piacere soprattutto ai più giovani sapere che tutti gli appuntamenti sono proposti gratuitamente per tutto il pubblico senza vincolo di età e residenza.

La seconda edizione di Art Night, manifestazione ideata e coordinata dall'Università Ca' Foscari in collaborazione con il Comune di Venezia, coinvolgerà infatti tutti i soggetti che si occupano di arte e di cultura in città. Una squadra senza eguali in Italia che metterà in campo il proprio patrimonio culturale e un cartellone di eventi per trasformare la notte in un'esperienza unica.
Giorno dopo giorno, le proposte si stanno facendo una piacevole e positiva valanga destinata ancora a crescere, in un entusiasmo che è assolutamente contagioso. Impossibile dar conto di tutto o anche solo delle iniziative di rilievo, davvero moltissime. Tutti gli aggiornamenti sul programma sono a disposizione, in tempo reale, sulla pagina facebook della manifestazione.
Cerca Art Night Venezia sul social network e sul sito http://virgo.unive.it/artnightvenezia/
Sarà inoltre disponibile un APP per Iphone . Gli utenti dell'App potranno spostarsi negli eventi della Notte veneziana seguendo le facili indicazioni fornite dai loro cellulari, visualizzando comodamente tutti i dettagli delle singole proposte in programma.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©