Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Arte: Da Lisbona a Udine le opere lignee di Daniele Fortuna


Arte: Da Lisbona a Udine le opere lignee di Daniele Fortuna
05/03/2012, 11:03

Dopo il successo della personale di Lisbona, Daniele Fortuna torna in Italia con il mondo fantastico di FORTUNATAMENTE che fa tappa a Udine (Galleria Arttime) dal 10 al 20 marzo 2012. Non una semplice mostra, ma un’occasione per provare sensazioni… La magia di luoghi senza tempo, l’incontro con personaggi bizzarri e inattesi, frammenti di situazioni reali ed elementi surreali che si mescolano in uno spazio in cui l’impossibile diventa possibile.

15 opere che compongono un percorso visivo e visionario assolutamente coinvolgente che invita il pubblico a non essere spettatore passivo, ma “attore” capace di attivare una personalissima comunicazione con le opere, che prendono forma attraverso un minuzioso lavoro di assemblaggio di tasselli di legno sagomati e smaltati con colori vivaci e caleidoscopici.

Fortunatamente, titolo della mostra, contiene anche un’omonimia col nome dell’artista che non è casuale ma vuole sottolineare l’aspetto ludico che contraddistingue l’atteggiamento di Daniele Fortuna nella sua vita e nella sua arte, sempre giocosa, frizzante e vivace, ma mai scontata o frivola. E poi la fortuna di chi sa rischiare mettendosi in gioco e quella, nell’accezione più comune, intesa come buona sorte, che tutti noi continuamente scongiuriamo e che spesso identifichiamo con icone di successo e simboli del potere sbeffeggiati o idolatrati dall’artista a seconda delle circostanze.

L’allestimento è stato scelto in modo che le opere riescano a comunicare nel miglior modo possibile, alle volte sfruttando un tipo di presentazione inusuale, ma probabilmente più efficace. Sbirciare, curiosare, lasciarsi affascinare da questi mondi fantastici, è questo il consiglio per approcciarsi a questo artista e ai suoi lavori. L’intenzione è trasmettere! Messaggi di denuncia, sensazioni, paure, speranze o più semplicemente gioia di vivere; c’è tutto questo e molto altro in questo magico incontro, dove assurdi personaggi accolgono il pubblico e lo conducono come in un sogno a scoprire cosa si nasconde dietro ad una banalissima parete, dentro ad una scatola spigolosa, in fondo alla nostra incontrollabile fantasia.

La particolarità delle opere di Daniele Fortuna è data anche dalla particolare tecnica usata in quanto i suoi quadri si compongono di tasselli lignei, colorati e assemblati come un puzzle, dopo un metodico e paziente lavoro di seghettatura e verniciatura. Il materiale naturale viene trattato, trasformato, fino a sembrare altro da sé.

Daniele Fortuna è nato a Milano nel 1981. Fin dall’infanzia entra in contatto con il mondo dell’arte grazie ai genitori, appassionati collezionisti d’arte. Dopo il diploma all’Istituto Europeo di Moda e Design si trasferisce in Irlanda dove approfondisce lo studio dei materiali e scopre la sua passione per il legno. Tra le numerose esposizioni: Galleria Colorida Lisbona, Spazio Rosso Tiziano Piacenza, Villa del Castello Visconteo Trezzo sull’Adda, Comune di Basiano e Auditorium Immacolata Lipari 2011, Fiera Internazionale di Pechino 2010, Art Shopping di Parigi 2009 e 2010, e le personali di Praga 2010 e Latina 2009. Per ulteriori informazioni consulta il sito www.danielefortuna.com.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©