Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

La trama è infantile e scontata

Assange contro il film su Wikileaks: "E' un attacco"


Assange contro il film su Wikileaks: 'E' un attacco'
28/01/2013, 11:06

LONDRA (INGHILTERRA) - Si sta preparando un film su Wikileaks, girato da Bill Condon e prodotto dalla Dreamworks, dal titolo "Il quinto potere". Ma Julian Assange, dall'ambasciata dell'Ecuador dove vive, fa sapere di aver avuto sotto mano il copione nelle sue varie versioni. E di considerare quel film un attacco al sito Wikileaks ma sioprattutto un attacco mediatico contro l'Iran. 
Infatti la trama è di una banalità assoluta: una spia statunitense in Iran scopre che il governo ha creato la bomba atomica e sta approntando dei missili con cui lanciarla. Fatta la scoperta, cerca di andare in Iraq, per poi far arrivare la notizia negli Usa (cellulari e computer, programmi di cifratura, uso dei satelliti, tutto scomparso, a quanto pare, ndr); ma proprio in quel momento Wikileaks diffonde il nome ed informazioni su di lui, permettendo agli iraniani di catturarlo. 
Debole la risposta del regista che definisce il proprio film come un'opera creata "per esplorare le complessità e le sfide di trasparenza nell'era dell'informazione, con l'obiettivo di animare e arricchire gli argomenti che Wikileaks ha già sollevato".  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©