Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Assessore Amendolara al Salone del Gusto di Torino


Assessore Amendolara al Salone del Gusto di Torino
20/10/2010, 16:10


TORINO - Venerdì 22 ottobre a Torino, presso la Sala Bianca del Padiglione 5, nell’ambito del Salone del Gusto di Torino, si terrà una conferenza stampa di presentazione dell’Osservatorio regionale per la Sicurezza Alimentare. Ai lavori prenderanno parte Carlo Petrini, fondatore Slow Food, Vito Amendolara, assessore all'Agricoltura della Regione Campania e Antonio Limone, commissario IZSM (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno) di Portici. Nel corso della conferenza sarà presentato ufficialmente il lavoro e l'attività dell'ORSA, l’organo che, in Campania, è incaricato della raccolta e dell’analisi dei dati derivanti dagli enti che svolgono attività connesse alla sicurezza degli alimenti e dei mangimi, con l'obiettivo di tutelare il consumatore finale ma anche le attività produttive presenti sul territorio. Istituito nel luglio 2007 presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale, l’ORSA è il “braccio operativo” della Regione nel settore. La Campania è la prima regione italiana ad avere istituito l’Osservatorio con queste specifiche finalità: garantire trasparenza e qualità ai consumatori e, soprattutto, difendere il made in Campania, troppo spesso minacciato dall’agropirateria internazionale. "La nostra regione - ricorda Amendolara - è costituita da un territorio dalle straordinarie opportunità per un'agricoltura di qualità che promuova turismo e buona tavola. Abbiamo 12 prodotti a denominazione di origine protetta, 12 prodotti a indicazione geografica protetta, 329 specialità tradizionali censite dalla Regione, 3 vini Docg, 18 vini Doc e 9 vini Igt. Nel settore operano 7.000 aziende per 29.000 addetti, con 6 miliardi di euro di fatturato e 1,3 miliardi di euro di fatturato export. Proprio questo primato rende la Campania a rischio continuo di <imitazioni>. Il lavoro dell'Osservatorio è perciò di estrema importanza per prevenire in modo efficace la contraffazione dei nostri prodotti di qualità”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©